Volterra e Lajatico fanno rete, si rinnova la collaborazione in tema di viabilità e sicurezza

VOLTERRA – Messa in sicurezza della strada regionale 439 fino al Bivio della Bonifica, confine strutturale tra l’Alta Valdera e la Val di Cecina come priorità e come elemento di rinnovata collaborazione tra le amministrazioni comunali di Volterra e Lajatico.

Il sindaco della città etrusca Marco Buselli ha ricevuto nei giorni scorsi una lettera dell’assessore al turismo e sviluppo economico di Lajatico, Stefano Paperini che auspica la progettazione «di politiche condivise di area che garantiscano sviluppo e sinergie tra individui pubblici e privati». «Sono certo che la collaborazione tra le due amministrazioni, inStemmaComune volterra una logica di area non mancherà nei prossimi anni – spiega il sindaco Buselli – perchè vedo che c’è una presa di coscienza forte riguardo alla necessità di far rete tra Volterra, la Val di Cecina e l’Alta Valdera».

In particolare nella sua lettera, l’assessore Paperini faceva riferimento al dissenso espresso dal primo cittadino di Volterra «per la realizzazione del progetto di messa in sicurezza della frazione di La Sterza con la realizzazione della rotatoria e di una prima tratta di marciapiedi». «Nessuno ha mai osteggiato la messa in sicurezza o la costruzione di marciapiedi – replica Buselli – , ma quello su cui abbiamo cercato di catalizzare l’attenzione è proprio l’esigenza di improrogabile messa in sicurezza dell’esistente, prima di andare a realizzare ridondanti ed impegnative rotatorie, mentre la strada che abbiamo è dissestata e pericolosa. Noi siamo sempre disponibili in questa direzione, senza alcuna esitazione, anche perchè, se si parla di sicurezza quel tratto – conclude il primo cittadino di Volterra – , le cui condizioni avevamo già evidenziato agli organi competenti, rappresenta una priorità, assieme alla rivisitazione del crocevia esistente tra Valdera e Valdicecina».

By