Vicopisano, incontro di formazione. Dalla Carta di Pisa ai piani Anriccorruzione

VICOPISANO -Il 4 novembre alle ore 15, nella Sala Consiliare di Vicopisano, in via del Pretorio 1, si terrà un importante incontro di formazione sul tema Dalla Carta di Pisa, ai Piani Anticorruzione, alla Nuova Carta di Avviso Pubblico.

Relatore sarà il Professor Alberto Vannucci dell’Università di Pisa, coordinatore del gruppo di lavoro di esperti, giuristi, funzionari pubblici e amministratori locali, che hanno revisionato ed aggiornato la Carta di Pisa.

20141102-114801.jpg

L’incontro di formazione rientra nel Piano Comunale Anticorruzione 2014. I cittadini sono invitati a partecipare. La Giunta Comunale di Vicopisano sottoscrisse, con propria deliberazione, la Carta di Pisa nel luglio 2012, subito dopo la sua presentazione. A seguito delle elezioni del maggio scorso, che hanno confermato il Sindaco Juri Taglioli e una parte della Giunta, il Gruppo di Maggioranza ha nuovamente sottoscritto compatto, assessori e consiglieri, il documento. Il nuovo assessore alla legalità è Catia Cavallini. Ha aderito anche una parte del gruppo di minoranza. Composta da 23 articoli, la nuova Carta di Avviso Pubblico indica concretamente come un buon amministratore può declinare nella quotidianità i principi di trasparenza, imparzialità, disciplina e onore previsti dagli articoli 54 e 97 della Costituzione.

Contrasto al conflitto di interessi, al clientelismo, alle pressioni indebite, trasparenza degli interessi finanziari e del finanziamento dell’attività politica, scelte pubbliche e meritocratiche per le nomine interne ed esterne alle amministrazioni, piena collaborazione con l’autorità giudiziaria in caso di indagini e obbligo a rinunciare alla prescrizione ovvero obbligo di dimissioni in caso di rinvio a giudizio per gravi reati (es. mafia e corruzione). Sono queste alcune previsioni della Carta di Avviso Pubblico, un codice etico fatto non tanto di buoni propositi e belle intenzioni, ma un documento che prevede anche divieti – es. non ricevere regali superiori ai 100 euro in un anno – e sanzioni, che vanno dalla censura pubblica sino alle dimissioni. La Carta di Avviso Pubblico è stata presentata a Roma, nel corso della manifestazione Contromafie, il 25 ottobre 2014.

You may also like

By