Via Mazzini, entro martedì la nuova tubazione del gas. In Via Giordano la fine dei lavori slitta al 12 dicembre

PISA – Conto alla rovescia agli sgoccioli per la conclusione del lungo ma importante intervento di Toscana Energia in via Mazzini, un cantiere iniziato alcuni mesi fa e che, un po’ alla volta, ha consentito di rinnovare interamente la vecchia tubazione del gas allacciandovi tutte le utenze.

20141128-163557.jpg

VIA MAZZINI. Gli ultimi collegamenti alla nuova tubatura saranno effettuati da domenica 30 novembre a martedi 2 dicembre ed è questo il motivo per cui, per la sola giornata di domenica, dalle 9 alle 17 la strada sarà chiusa al traffico nel tratto compreso fra il lungarno e via La Nunziatina. I bus del trasporto pubblico in arrivo da Lungarno Pacinotti proseguiranno a dritto sui lungarni Mediceo e Buozzi. Quindi Ponte della Vittoria, via da Sangallo, Piazza Guerrazzi, via Croce e Piazza Vittorio da dove riprenderanno il tragitto normale. Finiti i lavori alle tubazioni del gas i lavori si fermeranno per almeno un paio di mesi in modo da consentire alla pavimentazione di assestarsi, come previsto dalle procedure in materia di riasfaltature successive ad interventi di scavo. Successivamente, nei primi mesi dell’anno nuovo, sarà realizzata il risanamento e la completa riasfaltatura della pavimentazione stradale.

VIA GIORDANO BRUNO. Centottanta metri di nuova tubazione già realizzati, altri cento da fare entro venerdi 12 dicembre al pari degli allacciamenti delle utenze. Proseguono i lavori di Toscana Energia in via Giordano Bruno, l’importante strada del quartiere di San Martino in cui, ad intervento finito, sarà completamente rinnovata la tubazione del gas. Meteo permettendo, l’obiettivo è di completare l’intervento entro il 12 dicembre, cosa che consentirà anche di riaprire la strada al traffico. La fine dell’intervento era prevista per oggi (venerdi 28 novembre) ma il maltempo che ha caratterizzato tutto il mese di novembre e il mercato di Via San Martino che, per due giorni la settimana non consente di raggiungere l’area interessata dal cantiere, non hanno consentito di rispettare la scadenza. Successivamente, trascorsi i due mesi in modo da consentire alla pavimentazione di assestarsi (come previsto dalle procedure in materia di riasfaltature successive ad interventi di scavo), la strada sarà completamente riasfaltata.

By