Vera Srebot ci ha lasciato. La direzione e i colleghi della ASL si stringono attorno alla famiglia

E’stata cremata a Livorno ieri Vera Srebot, ragazza 30enne stroncata da un grave male. La ragazza abitava a Pisa, era figlia di due medici e aveva intrapreso la stessa professione e stava conseguendo la specializzazione.

Il padre Massimo Srebot è un noto ginecologo, direttore del reparto dell’Asl 5 di Pisa, la madre è invece ostetrica. Da pochi mesi la ragazza ha avuto notizia della sua malattia. Nonostante la cura sperimentale a cui si è sottoposta, per lei non c’è stato niente da fare.

20141028-021444.jpg

La direzione e i colleghi della ASL 5 di Pisa si stringono attorno alla famiglia Srebot. Vera, ragazza carina, brillante, bravo medico, instancabile atleta, orgoglio dei sui genitori, che negli ultimi mesi si erano raccolti a combattere con lei la malattia, ci ha lasciato. Una cappa di silenzio, stupore e dolore si respira oggi in tutti e reparti, ambulatori e uffici dell’azienda USL di Pisa. La notizia della morte della giovane figlia di Massimo Srebot e Marta Lupetti, entrambi dirigenti della ASL, ha lasciato tutti senza parole. Senza parole il silenzioso saluto degli amici, senza parole il commosso abbraccio della direzione e di tutti i colleghi di Massimo e Marta. Un forte e sincero sentimento di vicinanza ai colleghi colpiti da un dolore così struggente.

You may also like

By