Venerdì al Punto Einaudi “Visioni di un libro infinito. Le mille e una notte tra Pavese e Pasolini”

PISA – Venerdì 12 dicembre alle 18 al Punto Einaudi di Pisa (via San Frediano, 10) si svolge l’iniziativa culturale dal titolo “Visioni di un libro infinito.Le mille e una notte tra Pavese e Pasolini”.

unipi

Si tratta di un incontro “virtuale” con il poliedrico poeta, intellettuale, scrittore, regista, saggista, Pier Paolo Pasolini e con lo scrittore, traduttore, anch’esso intellettuale, Cesare Pavese: un confronto all’interno dello scenario letterario, storico, immaginifico de Le mille e una notte come contenitore spazio-temporale, contenitore di storie e di ottima letteratura. Similitudini, differenze, assonanze, visioni poetiche, filosofiche e intellettuali di due personaggi che hanno inevitabilmente lasciato traccia nella storia della letteratura, e della cultura, italiane. Si parte dalla primissima proposta di Cesare Pavese all’editore Einaudi di tradurre dall’arabo Le mille e una notte passando per la sua prima, ineguagliabile traduzione fino ad arrivare alla realizzazione del film Le mille e una notte per la regia di Pasolini.

Per l’occasione sarà presentata anche la rivista Uova di Struzzo. Laboratorio di coscienza civile edita dal Punto Einaudi di Pisa (e in particolare dalla responsabile Barbara Bertini). Un esperimento contro corrente per tornare a fare cultura a 360 gradi senza gli orpelli di marketing che sono costretti a portarsi dietro, oggi, i libri. “La scelta dei temi affrontati è stata determinata dall’esigenza primaria – dice Barbara Bertini, editore, libraia e direttore responsaibile – di riportare in superficie avvenimenti della storia e cultura letteraria quanto mai attuali, con la precisa convinzione che l’architettura del presente e la costruzione del futuro non debbano dimenticarsi del passato. Abbiamo prima di tutto trattato il tema dell’etica del lavoro con Volponi e Olivetti; il destino tragico di Ambrosoli, di Dalla Chiesa e Falcone, uomini che a testa alta e con profonda coscienza civile hanno seguito fino alla fine la verità; la poetica del profeta disarmato ma indocile qual è stato Pasolini”. La rivista raccoglie, infatti, i lavori partoriti nel 2014 intorno al Punto Einaudi ed è articolata in tre sezioni. Nella prima sezione, Confronti, sono presentati i testi degli incontri che si sono svolti in libreria nel corso del 2014. Nella seconda sezione compaiono delle poesie inedite di Dario Barbera. L’ultima sezione è dedicata alle recensioni di nuove proposte editoriali dell’Einaudi.

You may also like

By