Trattative Ac Pisa 1909. Ruggeri-Battini, ore decisive per il futuro del club

PISA – Ecco l’analisi de “Il Tirreno” sulla trattariva ancora in corso tra Alessandro Ruggeri, imprenditore ed ex presidente dell’Atalanta e Carlo Battini, per la Cessione del Pisa 1909.

image

O la va o la spacca – esordisce Antonio Scuglia su “Il Tirreno” – Il futuro del Pisa è a un bivio: mai come ora è vicino a una soluzione che potrebbe cambiare (in meglio) le sue sorti, ma questa soluzione rischia ancora di sfuggire, con effetti potenzialmente devastanti.

SOTTO LA LENTE. Questi i fatti, nella loro sostanza: lunedì sera Battini, Ruggeri e i rispettivi consulenti si sono incontrati all’hotel Byron a Forte dei Marmi. Le parti hanno concordato su quasi tutti i punti, compreso l’arrivo di alcuni uomini di fiducia dell’acquirente da Bergamo che però non soppianteranno né Favarin né Cerminara: i contratti in essere sarebbero tutti rispettati. Ruggeri comprerebbe la maggioranza delle quote, Battini resterebbe in società, probabilmente come presidente. Ma la distanza fra la prima offerta e la prima richiesta non è stata colmata, anzi ci sono stati degli irrigidimenti. A quel punto il Pisa e l’ex presidente dell’Atalanta hanno chiuso l’incontro con un nulla di fatto, ma Ruggeri non è tornato a Bergamo. Si trova ancora in Versilia e lì aspetterà una chiamata di Battini, forse fino a Giovedi se quest’ultimo deciderà di accettare l’ultima offerta, che non sarebbe più negoziabile. Se non arriva nessuna chiamata, farà i bagagli e tornerà in Lombardia.

Nelle prossime ore sapremo sicuramente di più…

By