Trasporto pubblico locale, subito un incontro con azienda, sindacati ed enti locali

PISA – I vertici dell’azienda CTT Nord, le parti sindacali, gli assessori provinciali nonché quello Regionale dovranno, in tempi molto rapidi, incontrarsi, per avere così un quadro completo del percorso di integrazione e di riordino della varie società del trasporto pubblico locale in previsione della partecipazione alla futura gara unica regionale.

Questo, in sintesi, quanto è stato chiesto al Sindaco Filippeschi con un ordine del giorno (primo firmatario il consigliere comunale di Rifondazione comunista, Maurizio Bini),  approvato all’unanimità nel Consiglio Comunale del 17 gennaio scorso.
E’ necessaria – si legge nel documento approvato – “la massima partecipazione dei lavoratori alle scelte aziendali attraverso le rispettive rappresentanze sindacali, avendo cura di garantire il regolare pagamento dei salari ai dipendenti, gli attuali livelli occupazionali, il mantenimento degli attuali contratti integrativi, la qualità e la regolarità dei servizi, un livello di tariffe moderato anche alla luce dell’attuale fase di crisi e dei tagli ai finanziamenti subiti dal trasporto pubblico locale”.
L’ordine del giorno ricorda, infine, che tutte queste richieste devono avvenire anche in conseguenza a quanto stabilito dalla cosiddetta “clausola sociale”, cioè la clausola a tutela dei lavoratori contenuta nello stesso bando di gara.
Cos’è il Ctt Nord? 
La CTT Nord è una srl ed costituita da aziende sia partecipazione pubblica che a capitale privato e potrà essere allargata ad altre imprese
Il Presidente è Alfredo Fontana, il Vice Presidente è Mario Silvi
Gli addetti sono 2365 di cui i conducenti sono 1779
Il numero degli autobus è 1310
La popolazione servita è di oltre 2 milioni di cittadini
I passeggeri trasportati  Tpl, è di oltre 64 milioni

You may also like

By