Ternana – Pisa 1-4. Pisa stellare, poker al Liberati. Lucca, gol e assist fa sognare i tifosi

TERNI – Un Pisa stellare torna con un poker da Terni (4-1), vince, stravince e mette in mostra ancora una volta il suo bomber Lorenzo Lucca, un gol e un assist. Tre gare, tre successi e vetta della classifica a punteggio pieno assieme a Brescia e Ascoli. Gli oltre 450 tifosi che si sono sobbarcati la trasferta al Liberati possono gioire.

di Antonio Tognoli e Maurizio Ficeli

PRE GARA. Mister Luca D’Angelo cambia la sua terza formazione in altrettante gare. Davanti a Nicolas la conferma della coppia Caracciolo – Leverbe con Birindelli e Beruatto lanciati dal 1′ nelle rispettive fasce di competenza. De Vitis, Tourè e Marin schierati sulla mediana con Gucher (capitano) con il compito di innescare le due punte Marsura e Lucca. La Ternana che deve fare a meno di Agazzi schiera Iannarilli tra i pali. Davanti a lui ci sono Boben e Sorensen con Ghiringhelli e l’ex Pisa Bruno Martella sugli esterni. Davanti alla difesa Lucarelli schiera Palumbo e Salzano con Mazzocchi, Falletti e Furlan a ridosso di Alfredo Donnarumma unica punta di ruolo. Nel settore ospiti sono 453 i biglietti venduti peer questa attesa sfida.

LA PARTITA. Pisa in campo con 433, con mister D’Angelo che può contare su tutta la rosa a disposizione eccetto gli infortunati Berra, Siega e Kucich. Ternana con il 4231 e priva degli squalificati Proietti ed Agazzi. Gran tifo da ambo le parti, numerosa e rumorosa la rappresentanza di tifosi pisani. Primo dell’inizio delle ostilità, l’abbraccio fra i due tecnici D’Angelo e Lucarelli. Al 1’punizione per la Ternana per fallo di Touré. Tiro di Palumbo, respinta, raccoglie l’ ex Martella, palla alta. Ci riprova subito dopo Mazzocchi, blocca Nicolas. Al 7′ pasticcio della difesa della Ternana, Gucher supera Boben, Iannarilli interviene in uscita bassa, Gucher a terra in area, ma l’arbitro sorvola. La successiva verifica della Var dice che non c’ è contatto. Al 9’sul calcio d’angolo tagliato sul primo palo di Gucher, interviene puntuale De Vitis che riesce a liberarsi di Donnarumma, insacca sul primo palo alle spalle di Iannarilli per l’uno a zero. Stadio ammutolito dove si sentono solo i cori dei tifosi nerazzurri, con gli immancabili cori contro Livorno. Prova un altro inserimento in area al 16′ il Pisa con Marsura, la difesa rossoverde respinge I nerazzurri controllano il gioco cercando l’occasione per affondare di nuovo. Al 25’tiro di Birindelli da fuori area, finisce alla destra di Iannarilli, mentre sul fronte opposto Donnarumma, servito da corner, tira alto sopra la traversa. Al 27′ ammonito Donnarumma per un fallo di mano in area avversaria. Ternana che cerca di conquistare il pari ma il Pisa si difende con sicurezza dagli attacchi peraltro sterili degli umbri. .Siamo al 30′ e Maresca concede un rigore ai padroni di casa per un intervento molto dubbio di Marin su Salzano scaturito da un tiro su corner . Dal dischetto Donnarumma spiazza Nicolas .Ma il Pisa non si arrende e si spinge di nuovo in avanti e si riporta subito in vantaggio al 32′ mischia in area rossoverde, ci sono molti batti e ribatti, poi Sorensen spedisce la palla nella propria porta. 1-2 per il Pisa è grande entusiasmo fra i tifosi pisani. Al 44′ brivido per il Pisa, Falletti salta Caracciolo cercando la soluzione a giro verso la porta difesa da Nicolas, tiro di poco a lato. E senza alcun minuto di recupero c’è il fischio dell’arbitro Maresca che sancisce la fine dei primi 45’Inizia il secondo tempo senza cambi da ambo le parti. Il Pisa adotta adesso un 4321. Al 48′ il Pisa parte subito con una punizione dalla trequarti di capitan Gucher respinta dai difensori rossoverdi, mentre la Ternana cerca di ripartire in avanti con Ghiringhelli sulla fascia, che però commette fallo su Leverbe. Al 55 blitz di Caracciolo in area avversaria, palla deviata in corner,tira Gucher, palla in area, tira De Vitis blocca Iannarilli. Ma il terzo gol è nell’ aria. Ci pensa Lucca al 56 ‘ a segnare il gol del 3 a 1 che approfittando di un errore difensivo della Ternana, difende il pallone e poi tira battendo Iannarilli, andando a festeggiare sotto la curva dove sono assiepati i tifosi nerazzurri. Pisa che si mantiene sempre in posizione offensiva. Al 67′ incursione di Partipilo, Mazzocchi intercetta, tiro alto. Al 72’Marsura calcia al limite dell’area, palla a lato della porta difesa da Iannarilli. Ed al minuto 86 è la volta del subentrato Cohen il quale servito da Lorenzo Lucca con un assist, devia con l’esterno per la quarta volta Iannarilli segnando la sua prima rete in nerazzurro e va ad esultare sotto la curva dei tifosi pisani letteralmente in visibilio. Ormai la partita non ha più storia. Il Pisa cala il poker e fa sognare una città. E dopo 4’ di recupero il fischio finale e la grande festa nel settore ospite. Un vero trionfo, una vittoria storica che mancava dal 1965.

TERNANA – PISA 1-4

TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli; Ghiringhelli (60′ Partipilo), Boben, Sorensen, Martella (70′ Celli); Salzano, Palumbo; Mazzocchi, Falletti (14’st Paghera), Furlan (74′ Peralta); Donnarumma (59′ Pettinari). A disp.: Vitali, Krapikas, Capone, Capuano, Defendi, Koutsopias, Mazza. All. Cristiano Lucarelli

PISA (4-3-1-2): Nicolas; Birindelli, Leverbe, Caracciolo, Beruatto (70′ Hermannsson); Marin, De Vitis (86′ Nagy), Tourè; Gucher (26’st Sibilli); Lucca (86′ Masucci), Marsura (78′ Cohen). A disp.: Livieri, Dekic, Mastinu, Quaini, Di Quinzio, Cisco, Piccinini. All. Luca D’Angelo

RETI: 9′ De Vitis (P), 30′ Donnarumma (rig. T), 31′ aut. Sorensen (P), 57′ Lucca (P), 84′ Cohen (P)

ARBITRO: Fabio Maresca della sezione di Napoli. Assistenti: Marco Trinchieri di Milano e Marco D’Ascanio di Ancona. Quarto uomo: Stefano Nicolini di Brescia. Var: Livio Marinelli di Jesi. AssVar: Pietro Dei Giudici di Latina.

NOTE: giornata di sole, terreno in buone condizioni. Ammoniti Ghiringhelli (T) Gucher (P), Sorensen (T), Leverbe (P). Rec pt 0′, st 4′.

By