“Tecnologia operaia”: inventate App per migliorare i servizi

PISA – La tecnologia al servizio del lavoro operaio: è questa la sintesi dell’innovazione introdotta in Enel con un sistema che permetterà anche ai tecnici di Enel Distribuzione della “Zona di Pisa” di aver accesso immediato, con uno Smartphone ideato per il servizio elettrico

 a una vasta quantità di dati consultare il battente di lavoro giornaliero, accedere alla cartografia di rete elettrica e ai suoi dati, contattare il cliente, individuare ed arrivare rapidamente sui luoghi del guasto, comunicare via mail con l’unità operativa inviando immagini con annotati degli elementi da valutare. Sono alcune delle novità contenute nel progetto Work Force Management (WFM2g), che garantisce il coordinamento delle forze operative con l’obiettivo di mantenere e migliorare costantemente il livello di servizio offerto ai clienti di Enel.

“La vera innovazione – ha detto Gianluigi Fioriti, Responsabile Enel Infrastrutture e Reti Macro Area Centro – non è solo aver reso disponibili degli smartphone di ultima generazione agli operai della rete ma l’aver scelto un dispositivo che contiene una serie di applicativi, sviluppati appositamente per Enel Distribuzione con Enel Global ICT e studiati per essere quanto più immediati nell’uso e d’ausilio nelle attività operative”.

Le APP elettriche sviluppate appositamente per Enel Distribuzione costituiscono un’assoluta innovazione nel lavoro operativo. Il NetNavSP, sviluppato con Enel ICT, consente per esempio la consultazione della cartografia di rete elettrica anche in assenza della copertura di rete dati. E ancora ListaLavori, che permette all’operatore di visualizzare l’insieme delle attività da eseguire nel corso della giornata lavorativa. Si tratta di strumenti molto utili nello svolgimento del lavoro giornaliero, ancor di più in casi di emergenza ed urgenza quando occorrono interventi rapidi e un coordinamento a distanza. I nuovi smartphone verranno consegnati nei prossimi giorni al personale operativo Enel e ai Responsabili che curano le attività di coordinamento. Il progetto è stato premiato come app da SMAU e dagli Osservatori della School of Management del Politecnico di Milano.

You may also like

By