Tassista aggredito nella notte da un gruppo di quattro persone

PISA – Colpi, pugni e minacce con un coltello, poi la rapina, soldi, carte di credito e anche il veicolo: è quello che è accaduto ad un tassista pisano sessantenne, F. T., intorno alle 3 di questa mattina. Ad aggredirlo un gruppo di quattro ragazzi italiani e presumibilmente della zona, tra i 20 e i 30 anni.

polizia

Tutto è iniziato nei pressi della stazione centrale di Pisa dove il tassista ha caricato i giovani che dapprima si sono fatti portare ad Asciano e poi a Calci, in un luogo isolato, vicino al cimitero. Qui sono cominciate le minacce, anche con un coltello, e l’aggressione. Il tassista è stato ricoverato all’Ospedale di Cisanello, dove ha sporto denuncia. Per lui qualche punto di sutura in volto e soprattutto un grande spavento. Ora gli inquirenti sono alla ricerca dei responsabili.

Data la gravità dell’accaduto, alle 15 riunione straordinaria in prefettura, con il Prefetto Vicario e l’assessore alla Mobilità David Gay. In corso le indagini della Polizia di Stato, ecco il comunicato della Questura – Ha fatto una corsa da Pisa a Calci con quattro giovani, tra i quali forse anche una donna. Giunti a destinazione i quattro ragazzi, sembra tutti italiani, hanno cominciato a percuotere l’uomo e dopo averlo minacciato, anche con un corpo contundente, forse una lama, lo hanno rapinato del portafoglio contenente denaro e carte di credito. Quindi i malviventi lo incappucciavano e si impossessavano anche dell’auto, un taxi modello Ford Focus. L’uomo dopo che i suoi aguzzini si allontanavano riusciva a chiedere aiuto ad un familiare abitante in zona che ha chiamato il 113. Ha dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso per diverse contusioni. E’ immediatamente intervenuto l’Ufficio delle Volanti della Questura e la Squadra Mobile che ha immediatamente attivato le indagini.

You may also like

By