Sulla protesta di “Sinistra Per” duro intervento di FI-PDL e NCD: “E’ stato commesso atto gravissimo, occorre un regolamento per l’accesso a palazzo Gambacorti!”

PISA – La protesta di un gruppo di studenti di “Sinistra per” che, oggi pomeriggio, hanno occupato le poltrone riservate ai consiglieri comunali così ritardando l’inizio dei lavori di oltre un’ora, non è passata sotto silenzio per i gruppi consiliari di FI-PDL e di Ncd.

20141211-194925.jpg

“Chiederò – ha detto Giovanni Garzella, capogruppo consiliare di FI-PDL –l’intervento del Prefetto, occorre un regolamento per l’accesso a palazzo Gambacorti sede del Comune di Pisa”.

“Il Presidente del Consiglio Comunale, Ranieri Del Torto – ha poi aggiunto il consigliere Gino Logli (FI-PDL) – ha gestito male questa protesta, ha avuto un atteggiamento parziale rispetto ad altri episodi”.

“L’interruzione della seduta del Consiglio Comunale di oggi pomeriggio – ha detto il consigliere Riccardo Buscemi (FI-PDL) – è, non solo un atto grave da un punto di vista democratico ma è anche un reato”

“Oggi abbiamo assistito – ha invece sottolineato la consigliera Mirella bronzini (FI-PDL) – ad un atto che ha ridicolizzato la più importante assise cittadina, la seduta del Consiglio Comunale”

“Il ritardo della seduta del Consiglio Comunali di oggi – ha infine concluso il consigliere Raffaele Latrofa (NCD) – è stata una vera e propria profanazione di un luogo pubblico. In questa città tutti sono uguali ma alcuni sono più uguali degli altri!”.

By