Su il sipario sull’edizione 2015 del Pisa Book Festival

PISA – Sie é alzato ufficialmente il sipario sul PisaBookFestival2015, l’importante fiera dedicata alla piccola e media editore indipendente.

di Enrico Esposito

Nata da un’illuminazione di Lucia Della Porta e cresciuta in maniera esponenziale grazie all’impegno profondo di Lei e i suoi collaboratori, quest’anno la kermesse é giunta alla sua tredicesima annata. Saranno ben 150 gli editori espositori, dai piccolissimi ai grandi marchi che dimostrano un’interesse crescente nei confronti della rassegna che si terrá al Palazzo dei Congressi da Venerdi 6 a Domenica 8 per un totale di 200 eventi ed iniziative. Come da tradizione il Paese ospite e protagonista di quest’edizione sará la Scozia, terra fortemente radicata dentro le sue storie e peculiaritá e recentemente decisa a far valere una sua indipendenza istituzionale. La personalitá intellettuale piú significativa del Festival sará Joseph Farrell, Professore Emerito dell’Universitá di Glasgow, principale traduttore scozzese di letteratura italiana. A lui si affiancherano numerosi altri autori della nazione britannica tra cui il decano Allan Massie e le giovani Kirsty Logan, autrice del fantasy best-seller “The Gracekepeers” e Jenny Fagan, dalla cui opera “Panopticon” l’affermato regista inglese trarrá presto il suo nuovo film. Non mancheranno, come da abitudine, le esclusive presentazioni di nuovi libri da parte di grandi firme italiane ed internazionali, in primis il pisano Marco Malvaldi che presenterá il suo nuovo giallo “Buchi nella sabbia”. Ritornerá al Festival la Madrina dello scorso anno, la straordinaria Dacia Maraini che parlerá per la prima volta del suo ultimo libro “La mia vita, le mie battaglie”, mentre a introdurre il suo primo romanzo in assoluto della sua carriera troveremo la nota conduttrice televisiva Serena Dandini. Altre illustri ospiti saranno lo scrittore Marcello Fois, il poeta Jean-Christophe Bailly e l’attore Giulio Scarpati che leggerá le liriche dem grande poeta finlandese Arto Paasilinna. Incontri con gli autori e dibattiti saranno curati dal quotidiano La Repubblica all’interno del consueto spazio di “Repubblica Café” dai giornalisti Fabio Galati, Laura Montanari e Gianluca Monastra, al quale si affiancherá un ulteriore salotto con caffé e brioche incentrato sulle produzioni “made in Tuscany”. Spazio rilevante verrá riservato ai laboratori di traduzione, scrittura creativa e publishing, cosí come voce in capitolo alta avranno i bambini delle scuole elementari che nel corso dell’iniziatova de “I Giovani Favolosi” intervisteranno in prima persona gli scrittori. Non solo letteratura al festival ma anche arte in primo piano grazie alla collaborazione con il Palazzo Blu, che a partire dall’inaugurazione delle 18 di questo giovedí accoglie le tavole realizzate dall’eclettico artista scozzese Ross Collins, illustratore di piú di 100 libri per bambini che per la mostra (a libero accesso) pisana aperta sino al 28 febbraio 2016 ha scelto di esibire una raccolta di soggetti ripresi da 16 anni di lavori,da “Supposing” del 1999 fino a “There’s a bear on my chair” pubblicato quest’anno.

By