Su il sipario sulla porta calcesana

PISA – Sul il sipario sulla Porta Calcesana, una delle meglio conservate dell’antica cinta muraria, così chiamata proprio perché realizzata poco prima del 1200 all’inizio della strada che dalla città conduceva a Calci.

Un altro tratto delle mura medievali è tornato all’antico splendore: completata la sistemazione del camminamento in quota nel tratto immediatamente sovrastante la porta con l’installazione della ringhiera, infatti, uomini e mezzi della Gaspari di Ascoli Piceno, la ditta che si è aggiudicata la gara per la riqualificazione di tutta la cinta muraria, questa mattina (martedi 14 ottobre) hanno cominciato a rimuovere le impalcature utilizzate per il restauro del paramento murario, un’operazione che si concluderà nel tardo pomeriggio di oggi, riaprendo al traffico via Garibaldi e ripristinando la piena percorribilità dei percorsi ciclo-pedonali che corrono sotto la porta, una richiesta formulata da tempo dai residenti del quartiere e dalle molte altre persone che, quotidianamente, percorrono l’importante arteria stradale cittadina.

20141014-182625.jpg

Il cantieri per il restauro dell’antica cinta muraria, uno dei più importanti dei tredici progetti Piuss che stanno ridisegnando il volto del centro storico, dunque, si è rimesso in moto: alla fine della scorsa settimana gli scavi sotto la porta di San Zeno per il passaggio dei cavi dell’elettricità e della videosorveglianza, oggi il completamento del restauro della Porta Calcesana e anche la riapertura del cantiere per la sistemazione delle aree a terra all’esterno del del Bastione del Barbagianni. E nei prossimi giorni uomini e mezzi in azione anche in via Vittorio Veneto: prima il taglio dell’erba e poi la ripresa dei lavori per il completamento dell’area a verde e della pista ciclabile prevista nel tratto di “pomerio” lungo la cinta muraria.

You may also like

By