“Spiaggia a mano armata”, Umberto Lenzi presenta il suo libro all’Arsenale.

PISA – Martedì 18 dicembre all’Arsenale (vicolo Scaramucci 2 – Pisa) alle 18.30 si terrà la presentazione del libro “Spiaggia a mano armata” del regista e scrittore Umberto Lenzi. All’incontro saranno presenti oltre l’autore,Stefania Cappellini (critica cinematografica) e Federico Caddeo (esperto di fim di genere). Alle 20.30 proiezione di “Contro quattro Bandiere” di Umberto Lenzi (1979)

Risale allo scorso ottobre la pubblicazione di “Spiaggia a mano armata”, quinto libro (primo edito da Rizzoli), dell’epopea gialla che vede protagonista l’investigatore privato Bruno Astolfi, toscano, specializzato in delitti ambientati nel mondo del cinema, una serie ideata da Umberto Lenzi regista e da qualche anno anche scrittore.
Lenzi ha firmato come regista e sceneggiatore decine  e decine di pellicole cult – “Milano odia: la polizia non può sparare”, “Roma a mano armata”, “Napoli violenta”, spaziando tra i generi (da poliziesco all’horror, dal thriller allo storico), ha diretto attori come Henry Fonda, Capucine, Jack Palance, è tutt’ora amato dai giovani e ammirato da registi come Quentin Tarantino e Tim Burton.
La copertina del libro
Da alcuni anni, allontanatosi dal set, si dedica  alla letteratura secondo una vena assolutamente originale che gli permette  di coniugare  le sue due più  grandi passioni: la storia contemporanea e il cinema. Al 2008 risale infatti il primo libro della serie di gialli che dal 1940 arriva al 1947 unendo le vicende storiche italiane a quelle cinematografiche: dal periodo dei telefoni bianchi fino al neorealismo. L’ultimo romanzo  – “Spiaggia a mano armata” –  si svolge tra  Pisa e Tirrenia nel 1946, durante le riprese del film di Giorgio Ferroni “Tombolo Paradiso Nero”, interpretato da Aldo Fabrizi.
La presentazione del libro costituisce un’eccezionale occasione per incontrare presso il Cinema Arsenale il regista-scrittore noto anche per le sue grandi doti di narratore appassionato e intenso affabulatore.
All’incontro parteciperanno anche Stefania Cappellini critica cinematografica e Federico Caddeo esperto di film di genere.
Dopo la presentazione, in prima serata (alle 20.30)  verrà proiettato il film “Contro quattro bandiere” (1979). Film cult – uno tra i più amati di genere storico e il più bel film di guerra secondo Tarantino – che Umberto Lenzi ambienta nella seconda guerra mondiale.
By