Si chiude con successo il 2015 per il Pisa Bocce

PISA – Si chiude l’attività dell’Asd Pisa Bocce per il 2015 con i tornei di specialità tra soci delle settimane scorse e la consegna del Premio Fedeltà 2015 nel corso della cena sociale.

Dopo la vittoria di Lazzeroni nella specialità Petanque, quella delle bocce piccole, nata in Francia, nei giorni scorsi si è tenuta la sfida tra soci anche per la specialità “classica” all’italiana: disputata nel pallaio di Pontedera, presso il Circolo Galimberti, la sfida ha visto vincere il favorito della vigilia, Stefano Sirianni, che prima di giocare e “scoprire” la petanque con l’Asd Pisa Bocce, da sempre è un appassionato e forte giocatore di Raffa. E così, la società pisana nata nel 2012 per sviluppare la petanque, più adatta a giocare all’area aperta nei giardini pubblici (i soci e simpatizzanti della Pisa Bocce si trovano sul Viale delle Piagge, vicinanze Bar Salvini), ora sta attraendo anche giocatori di bocce all’italiana, sempre più orfani di luoghi, impianti e società di bocce nella nostra città.

Nei giorni scorsi, oltre ad assegnare i titoli di merito per le due discipline praticate dai soci, nel corso della cena sociale è stato consegnato anche il Premio Fedeltà per il 2015, assegnato ogni anno a quel socio che si è contraddistinto per la partecipazione alle iniziative promosse e per particolare attaccamento mostrato verso l’associazione. La vittoria è andata al socio più anziano d’età, Giancarlo Vitali, grande vitalità e passione per la petanque che lo portano a ben 83 anni, a venire a giocare a Pisa sul Viale delle Piagge due/tre volte la settimana, partendo da Santa Luce, dove risiede. Vitali partecipa a tornei, campionato regionale e ogni iniziativa promossa dalla Pisa Bocce, anche di carattere promozionale e sociale; milanese di nascita, è tra l’altro tra le persone che hanno portato diversi anni fa la petanque nelle nostre zone (Riparbella).

Giancarlo Vitali affianca nell’albo d’oro del permio fedelta i tre soci, Paolo Duè, Liborio Pittà e Loreno Barontini, vincitori nei tre anni scorsi di vita dall’associazione sportiva dilettantistica Pisa Bocce.
E la stagione sportiva 2016 si profila ancora più accattivante per la società rosso-crociata, che nella petanque si è ritagliata un ruolo di tutto rispetto nel panorama regionale: dovrebbe infatti venire realizzata la nuova area attrezzata per la petanque che gli appassionati aspettano da tempo e che dovrebbe essere completata dal Comune entro febbraio 2016: questo permetterebbe ai soci del Pisa Bocce di avere a disposizione nuovi campi adatti a questa disciplina e alla società di organizzare eventi di carattere regionale e nazionale, e magari internazionale, visto che il prossimo anno la nostra città sarà la capitale europea dello sport. E Pisa potrebbe trasformarsi per qualche giorno in una piccola Marsiglia, capitale della petanque.

Nelle foto Carlo Lazzeroni (campione specialità Petanque 2015)

By