Serie BKT. Vicenza – Pisa 1-3. Tourè, Birindelli e Mastinu ribaltano i biancorossi. Pisa primo da solo

VICENZA – Il Pisa passa a Vicenza con un secco 3-1 ed è capolista solitaria del campionato di serie BKT. Dopo un’ora di netto equilibrio decisivi glim ingressi dalla panchina di Birindelli e Mastinu che ribaltano la partita. Vantaggio del Vicenza sembrava complicare la giornata poi il pari di Tourè a fine primo tempo lasciava ben sperare. Inizio di ripresa difficile, gol annullato dal Var di Ranocchia al Vicenza, mister D’Angelo indovina i cambi, dentro Birindelli e Mastinu e il Pisa ribalta tutti e può festeggiare il primo posto in solitario.

di Antonio Tognoli

PRE GARA. Rispetto alla sfida contro la Ternana mister Luca D’Angelo sceglie Hermannsson in luogo di Birindelli che parte dalla panchina. Per il resto davanti a Nicolas ci sono Leverbe e Caracciolo. Sula linea mediana spazio alla fantasia di Marin e alla grinta di Tourè. A copertura della difesa spazio ancora a De Vitis con Gucher alle spalle della coppia d’attacco composta da Lucca e Marsura. Il Vicenza è chiamato a togliere il fastidioso zero in classifica. Di Carlo confermato dalla società schiera un 4-3-1-2. Davanti a Grandi ci sono Pasini e Cappelletti. Pontisso, Rigoni e Ranocchia sulla mediana con Proia ad innescare il duo offensivo formato da Dalmonte e Meggiorini.

IL PRIMO TEMPO. Il Pisa si schiera in completo verde, Vicenza nella classica casacca biancorossa. Subito un corner per i nerazzurri che arrivano dopo pochi minuti alla prima conclusione sugli sviluppi di un corner con un sinistro a giro di Marsura ben bloccato da Grandi. La risposta del Vicenza è affidata ad un destro di Dalmonte deviato in corner. Ma è il Pisa a creare le occasioni migliori con Marsura che salta due avversari e mette in mezzo dove però Lucca viene anticipato di un soffio. Poco dopo De Vitis alimenta l’azione di Tourè che dalla destra lascia partire un cross rasoterra per Gucher il quale aggancia e lascia partire un destro, debole in diagonale, bloccato da Grandi. Il Pisa copre bene il campo, il Vicenza è aggressivo e va alla riconquista della sfera su Gucher e Tourè ma non sfrutta al meglio la ripartenza. Ci pensa allora Gucher sul capovolgimento di fronte a suonare la carica, ma il suo sinistro è debole e viene deviato in angolo. Partita bloccata fino circa alla mezzora quando il Vicenza passa. Cross da sinistra di Bruscagin per la testa di Proia che batte Nicolas nell’angolo alla sua sinistra: 1-0. I biancorossi passano alla prima conclusione nello specchio della porta. Una beffa perchè pochi secondi prima l’arbitro aveva interrotto il gioco per una pallonata arrivata sulla faccia a Bruscagin. Alla ripresa delle operazioni la sfera non è stata restituita al Pisa e sull’azione successiva i padroni di casa hanno trovato il primo vantaggio stagionale con Proia ex Cittadella che anche lo scorso anno aveva punito i nerazzurri con una rete. Il pareggio del Pisa arriva al minuto 43′: cross da destra di Gucher e colpo di testa di Idrissa Tourè che termina alle spalle di Grandi: 1-1. Esultanza per il giocatore arrivato in estate dalla Juventus. La prima frazione di gara termina senza recupero sull’1-1. Un pari alla fine meritato al termine dei primi 45′.

IL SECONDO TEMPO. Nessuna novità nelle formazioni al ritorno in campo dopo i 15′ di pausa. Subito un fallo di Ranocchia (secondo ammonito dopo Bruscagin) su Tourè accende la ripresa. Ma la successiva punizione di Gucher trova proprio il “colored” nerazzurro in offside. Gara subito vivace con una punizione dalla tre quarti bloccato da Nicolas che subisce fallo dopo aver bloccato la sfera in piena area. Primi cambi. Nel Vicenza dentro l’ex Zonta per Pontisso, mentre D’Angelo manda in campo Sibilli al posto di Marsura e Birindelli in luogo dell’islandese Hermannsson. Al minuto 61 il Vicenza passa con un tiro a giro di Ranocchia dal limite, ma Massa annulla su segnalazione del Var per un fuorigioco di Meggiorini. Si riparte dunque dall’1-1 dopo i grandi festegiamenti biancorossi. Nagy intanto al minuto 19 rileva De Vitis. Il Pisa conquista l’ennesimo corner del match, che però non ha esito. La gara non ha un attimo di tregua. Dalmonte appena dentro l’area conj il destrpo impegna Nicolas che con i piedi respinge dopo una deviazione “galeotta” di Caracciolo. Il Pisa si salva. Al 70′ mister Di Carlo cambia la batteria offensiva: dentro Giacomelli e Lanzafame in luogo di Dalmonte e Meggiorini. Il tecnico Di Carlo deve fare a meno di Bruscagin ko dopo un contrasto con Lucca. Dentro anche Crecco in luogo di Proia, l’autore del gol del provvisorio vantaggio veneto. Il Pisa però passa al minuto 80′ Marin pesca Beruatto il quale lascia partire un diagonale, respinto da Grandi, sulla respinta dal limite destro secco di Birindelli che porta in vantaggio la squadra di Luca D’Angelo: 2-1. Subito dopo doppio cambio per i nerazzurri; dentro Mastinu e Masucci, fuori Lucca e capitan Gucher. Il Vicenza risponde subito con la conclusione di Lanzafame, ma Nicolas è ancora attento e respinge, poi l’azione prosegue ma il guardalinee segnala fuorigioco. Nicolas viene ammonito per perdita di tempo. Mastinu ci prova direttamente su calcio di punizione, palla alta sopra la traversa. Sono cinque i minuti di recupero concessi da Massa. Ma al 92′ il Pisa cala il tris: Cross di Masucci dalla sinistra, gran colpo di tacco di Mastinu al volo, palla nell’angolino alle spalle di Grandi: 3-1. Partita chiusa e tre punti in cascina. Eguagliato il Pisa di mister Francesco D’Arrigo che vinse le prime quattro gare del torneo.

VICENZA – PISA 1-3

VICENZA (4-3-1-2): Grandi; Bruscagin (76′ Calderoni), Pasini, Cappelletti, Di Pardo; Pontisso (57′ Zonta), Rigoni, Ranocchia; Proia (76′ Crecco); Dalmonte (70′ Giacomelli), Meggiorini (70′ Lanzafame). A disp. Pizzignacco, Confente, Padella, Brosco, Ierardi, Longo, Mancini. All. Domenico Di Carlo


PISA (4-3-1-2): Nicolas; Hermannsson (58′ Birindelli), Caracciolo, Leverbe, Beruatto; Marin, De Vitis (64′ Nagy), Touré; Gucher (81′ Masucci); Lucca (81′ Mastinu), Marsura (58′ Sibilli). A disp. Livieri, Dekic, Cohen, Quaini, Di Quinzio, Cisco, Piccinini. All. Luca D’Angelo.

ARBITRO: Davide Massa di Imperia (Ass. Vecchi e Lombardo). Quarto Uomo: Caldera. Var. Serra, AssVar Raspolini.

RETI: 30′ Proia (V), 43′ Tourè (P), 80′ Birindelli (P), 92′ Mastinu (P)

NOTE: giornata di sole, terreno in buone condizioni. Ammoniti Bruscagin (V), Ranocchia (V), Meggiorini (V), Di Pardo (V), Nicolas (P). Angoli 3-7. Spettatori 3.372 per un incasso di 42.577 euro. Rec pt 0′, st 5′.

By