Serie BKT. Pisa – Reggina 2-0. Nerazzurri concreti, Reggina sprecona. Il Pisa allunga in vetta

PISA – Un autorete di Cionek in avvio e un rigore di Lorenzo Lucca sanciscono il 2-0 del Pisa sulla Reggina, il quinto su cinque all’Arena Garibaldi che lancia i nerazzurri di mister Luca D’Angelo in vetta alla graduatoria della serie BKT con 19 punti dopo sette giornate. La Cremonese prima diretta inseguitrice è a quota 15 e l’Ascoli ed il Lecce a 14. Adesso la sosta di due settimane per le Nazionali. Al ritorno in campo il Pisa affronterà il 16 ottobre all’Ezio Scida il Crotone. Intanto però godiamoci la vetta.

di Antonio Tognoli

PRE GARA. Una gara storicamente ostica quella con i calabresi per il Pisa che oggi affronta la squadra di mister Aglietti (che taglia il traguardo delle 300 in serie B) da capolista del campionato. Rispetto alla sfida con il Parma torna dal primo minuto l’attaccante israeliano Cohen al fianco del capocannoniere del torneo Lorenzo Lucca. Capitan Gucher è schierato ancora una volta come tre quartista. In difesa davanti a Nicolas (grande ex di turno) confermata la coppia Leverbe-Caracciolo con i due figli d’arte, Birindelli e Beruatto, sulle corsie laterali. Sulla linea mediana mister D’Angelo schiera l’ungherese Nagy davanti alla difesa con Tourè e Marin a far legna nella zona centrale. La Reggina sin qui imbattuta schiera un 4-4-2 abbastanza prudente. Davanti a Micai ci sono Cionek e Regini con Lakicevic e l’ex nerazzurro Liotti sugli esterni. A centrocampo Aglietti schiera Crisetig e Hatemaj a protezione della difesa con Cortinovis e Laribi sulle fasce. Attacco temibilissimo con Rivas e Galabinov. All’Arena Garibaldi oltre al sole, torna la capienza al 75%. Buon colpo d’occhio in gradinata. Circa un migliaio i tifosi della Reggina che hanno seguito da vicino la squadra di Aglietti.

IL PRIMO TEMPO. Le squadre entrano in campo: all’Arena c’è un gran tifo. Foto di rito e si parte. Pisa in maglia nerazzurra, Reggina in completo bianco con bordi amaranto. Il Pisa inizia con il piede sull’accelleratore. Leverbe ci prova subito di testa su azione d’angolo: palla alta sopra la traversa. Il Pisa però insiste e al 6′ arriva il vantaggio. Lucca se ne va sulla destra serve l’accorrente Birindelli che lascia partire di prima un diagonale deviato nella propria porta da Cionek: 1-0. Pisa in vantaggio, l’Arena può già esultare. La Reggina però risponde subito con il sinistro dell’ex Liotti deviato in corner. Dall’angolo però nessun pericolo per i nerazzurri, che anzi si rendono pericolosi con un sinistro al volo di Cohen direttamente da corner calciato da Gucher. La Reggina risponde con un tiro cross sterile di Laribi facilmente bloccato a terra da Nicolas. Il Pisa in situazione di ripartenza si rende pericoloso: spizzata di Lucca per Gucher il quale apre a sinistra per Cohen, cross in mezzo che Gucher però sulla respinta non controlla. La risposta della Reggina è tutto in u tiro dell’ex Liotti altissimo che termina altissimo sopra ,a traversa. Poco dopo il Pisa chiede un Var Check su un contatto tra Gucher e Regini. Niente da fare, tra le proteste di tutto lo stadio. La Reggina ha una reazione rabbiosa. Nicolas salva la sua porta con la mano destra dalla deviazione di Cortinovis. Grande parata a cui fa seguito l’ovazione dell’Arena. Poco dopo si rinnova la sfida tra i due. E’ ancora Nicolas a bloccare in due tempi la conclusione del numero 72 di Aglietti. Dopo un inizio a tutta velocità il Pisa subisce il ritorno dei calabresi. Al 36′ sinistro al volo di Galabinov, palla deviataa lato del palo di sinistra della porta di Nicolas. Il Pisa però risponde presente: Lakicevic perde palla, Cohen serve Gucher il quale di sinistra chiama Micai alla deviazione in angolo. I nerazzurri conquistano quattro corner consecutivi. Nell’ultimo Leverbe prova l’ennesimo stacco: palla di un soffio a lato. Problemi per capitan Gucher poco dopo, che ha bisogno di cure, ma fa subito rientro in campo. A pochi istanti dal termine del 45′ ancora Galabinov da pochi passi spreca aprendo troppo il piatto sinistro. Dopo un minuto di recupero finisce la prima frazione con il Pisa in vantaggio per 1-0. A decidere l’autorete di Cionek. Poi la festa. Il Pisa conquista il suo quinto successo davanti al suo pubblico.

IL SECONDO TEMPO. Ad inizio ripresa rimane negli spogliatoi Robert Gucher che probabilmente non si è ripreso dalla botta subita nella prima frazione: dentro al suo posto Sibilli. Nessuna novità invece per la Reggina, con mister Aglietti che manda in campo i medesimi undici del primo tempo. La squadra nerazzurra è subito pericolosa (2′) con un destro di Lucca che va via ad Hatemaj, Micai si rifugia in corner. Ci prova anche Nagy dopo una corta respinta della difesa, palla sul fondo. Nerazzurri vivaci, Reggina che come nella prima frazione si fa sorprendere dalla maggiore intraprendenza della squadra di mister D’Angelo. I calabresi si fanno pericolosi su un paio di traveroni sventati da Nicolas in uscita. Leverbe (9′) sbroglia una matassa intricata su un traversone rasoterra di Rivas molto pericoloso. Sul corner susseguente colpo di testa di Galabinov, palla alta sopra la traversa. Il Pisa perde un pò la concentrazione, Leverbe perde una brutta palla, conquistata da Rivas che fa viaggiare Laribi, il cui destro però termina alto sopra la traversa. La formazione di mister D’Angelo si salva. Il tecnico nerazzurro nel frattempo toglie l’acciaccato Tourè e l’israeliano Cohen, dentro Piccinini e Marsura. Nella Reggina fuori Cortinovis, dentro Bellomo. Molti errori però in fase sdi disimpegno per il Pisa, la Reggina guadagna ancora corner. Nella Reggina si fa male Liotti. Lucca però viene atterrato in area da Regini. rigore netto assegnato da Colombo. Viene espulso il portiere Micai, reo di aver colpito Birindelli durante le proteste. In porta al posto di Micai va Turati, esce Laribi. Di Chiara nelle fila calabresi rileva. Sul dischetto va Lorenzo Lucca che con il destro batte Turati: 2-0. Sesto centro stagionale per il Cigno di Moncalieri. Il Pisa raddoppia, l’Arena è in festa. La Reggina in dieci reagisce, Sibilli è il primo a finire sul taccuino di Colombo per un fallo reiterato su Crisetig. Rivas si fa pericoloso, ma il suo diagonale non trova lo specchio, palla a lato. Mister Aglietti si gioca il tutto per tutto: dentro Montalto e Bianchi, fuori Galabinov e Hatemaj. La Reggina non ci sta. Il destro di Rivas viene però murato da Leverbe e sull’azione di ripartenza Crisetig “placca” Lucca e viene ammonito. Fuori anche Nagy (standing ovation dell’Arena, risponderà alla convocazione di Rossi per la sua nazionale l’Ungheria), dentro de Vitis terzo figlio d’arte del match dopo Birindelli e Beruatto. Ma è ancora il Pisa che si rende pericoloso con Beruatto che prova l’azione personale e con il sinistro supera Turati, ma il palo interno gli nega il 3-0 a portiere battuto. L’Arena è in festa: fuori anche Lorenzo Lucca applauditissimo, dentro Tano Masucci. Il Pisa vuole il terzo gol. Marsura con il destro dal limite dell’area di rigore impegna Turati, che devia in angolo. I nerazzurri sfruttano gli ampi spazi concessi a disposizione dai calabresi. De Vitis dai sedici metri trova una deviazione che gli nega il 3-0. Di Chiara si becca il giallo per aver trattenuto l’avanzata di Sibilli. Il giovsne Piccinini subentrato a Tourè gioca con grinta e grande personalità. Sono cinque i minuti di recupero. Prima del fischio finale da segnalare il giallo a Caracciolo e il dodicesimo corner per il Pisa.

PISA – REGGINA 2-0

PISA (4-3-1-2): Nicolas; Birindelli, Leverbe, Caracciolo, Beruatto; Nagy (80′ De Vitis), Marin, Tourè (59′ Piccinini); Gucher (46′ Sibilli); Cohen (59′ Marsura), Lucca (84′ Masucci). A disp. Livieri, Dekic, Hermannsson, Seck, Mastinu, Di Quinzio, Cisco. All, Luca D’Angelo

REGGINA (4-4-2): Micai; Lakicevic, Cionek, Regini, Liotti (66′ Di Chiara); Cortinovis (60′ Bellomo), Crisetig, Hatemaj (76′ Bianchi), Laribi (66′ Turati); Rivas, Galabinov (76′ Montalto). A disp. Amione, Stavropoulos, Gavioli, Loiacono, Ricci, Di Chiara, Denis, Montalto, Tumminiello. All. Alfredo Aglietti.

ARBITRO: Andrea Colombo della sezione di Como (Ass. Schirru – Vigile). Quarto uomo: Bitonti. VAR: Prontera. AVAR: Fiore

RETI: 6′ aut Cionek (P), 67 Lucca (rig.)

NOTE: giornata di sole, temperatura intorno ai 24 gradi. Ammoniti Sibilli (P), Crisetig (R), Di Chiara (R), Caracciolo (P). Espulso Micai (R) rosso diretto. Angoli 12-9. Rec pt 1′, 5′. Spettatori 5.029 per un incasso di 90.802 euro

By