Serie BKT. La presentazione della sesta giornata

PISA – Con il prossimo weekend del 25 e 26 settembre si conclude il primo trittico settimanale stagionale, che ha sinora visto il Pisa allungare in classifica dall’alto dei suoi 15 punti, per apprestarsi a rendere visita domenica ad un Parma chiamato a riscattarsi dopo due sconfitte consecutive, mentre fra le 6 sfide in programma al sabato, spicca fra tutte il confronto fra Ascoli e Brescia, rispettivamente secondo e terzo alle spalle dei nerazzurri.

di Giovanni Manenti

Un confronto che pone di fronte al “Cino e Lillo Del Duca” i padroni di casa sinora implacabili in trasferta (3 vittorie su altrettanti incontri …) e che viceversa sono stati battuti dal Benevento nell’ultima gara disputata fra le mura amiche, mentre il Brescia – una delle quattro squadre ancora imbattute assieme a Pisa, Reggina e Frosinone – è reduce da due pareggi, entrambi per 2-2, contro Crotone e Frosinone, ragion per cui il match di sabato rappresenta un valido banco di prova per le aspirazioni di entrambe e dal cui esito cercherà di approfittare il Benevento, rimessosi in carreggiata dopo le affermazioni contro Ascoli e Cittadella e che è atteso dalla trasferta sul Lario contro un Como che, dopo i due confortanti pareggi esterni di inizio Torneo, è incappato in tre sconfitte consecutive ed è quindi alla ricerca di interrompere tale striscia negativa.

Già a conoscenza dei risultati di tali incontri, alle 16:15 di domenica 26 settembre il Pisa di Mister D’Angelo scende in campo al “Tardini” di Parma con la speranza di concludere nel migliore dei modi un settembre immacolato, consapevole della propria forza ribadita con la franca vittoria di martedì sera con il Monza e cercando di approfittare del “momento no” in casa emiliana dopo due brutte sconfitte contro Cremonese e Ternana, soprattutto per aver visto la compagine allenata da Enzo Maresca in chiara difficoltà rispetto alle avversarie, circostanza che pone più di un dubbio circa la permanenza del tecnico in panchina in caso di ulteriore evento negativo.

Altro interessante match di sabato è quello che oppone al “Tombolato” un Cittadella sinora implacabile sul proprio terreno, ma reduce dalla seconda sconfitta consecutiva in trasferta, ad un Lecce in ripresa che, dopo essere riuscito a far suo all’ultimo tuffo l’incontro casalingo con l’Alessandria, si è imposto di forza martedì a Crotone con un 3-0 tale da non ammettere repliche, ragion per cui l’occasione che si presenta ai salentini è sin troppo ghiotta per proseguire nella scalata alle posizioni di vertice, alle quali aspirava alla vigilia del Campionato anche il Monza e che, al contrario, si ritrova con soli 6 punti in 5 giornate ed il quarto peggior attacco (con sole 4 reti realizzate …), così che la sfida interna contro il Pordenone – che proprio martedì scorso ha colto il suo primo punto – non concede alternative che non siano la conquista dei 3 punti.

A concludere il programma di sabato l’interessante confronto al “Granillo” tra le imbattute Reggina e Frosinone, entrambe protagoniste di un confortante avvio di stagione nel corso del quale hanno forse raccolto qualcosa in meno rispetto a quanto prodotto nell’arco dei 90′, Calabria che ospita altresì il derby tra Cosenza e Crotone con posizioni di Classifica invertite rispetto alle previsioni di inizio Torneo, con i ripescati silani padroni di casa già a quota 7 punti e, viceversa, un ambizioso Crotone ancora alla ricerca del primo successo stagionale e reduce dal pesante crollo con il Lecce, per una sfida dal cui esito potrebbero decidersi le sorti del tecnico Francesco Modesto.

Alla domenica, completano il quadro della sesta giornata le gare che interessano le uniche due squadre ancora a zero punti in Classifica, con l’Alessandria a rendere visita ad un Perugia ancora alla ricerca del primo successo fra le mura amiche, mentre il Vicenza del nuovo allenatore Christian Brocchi ospita una Cremonese che deve far capire se lo scivolone interno proprio contro i “Grifoni” umbri sia stato o meno un incidente di percorso, così come è chiamata alla conferma la Ternana di Mister Lucarelli, intenzionata a sfruttare il secondo turno casalingo consecutivo, ospitando una SPAL sinora uscita sempre sconfitta dalle precedenti trasferte di Pisa e Reggio Calabria.

By