Seconda serata al Porto di Pisa, il format si consolida: buona cena, chiacchiere, musica e diretta streaming

MARINA DI PISA – Ancora una serata all’insegna dell’ottima musica quella al Porto di Pisa mercoledì sera. E non c’è infrasettimanalità che tenga, rischio di maltempo o paura di non svegliarsi la mattina: la location d’eccezione e artisti di comprovata classe e bravura richiamano un folto pubblico anche in questa seconda serata.

di Elisa Bani

http://www.ustream.tv/recorded/90949484 (Rivivi la serata al Porto di Pisa cliccando sul link)

Complice un format leggero, estivo e brillante, condotto abilmente da Massimo Marini che mette a proprio agio gli ospiti liberi di esprimersi non solo musicalmente ma anche a parole, in un susseguirsi di battute mai scontate o costruite. Così Petra Magoni, genitrice di quel nuovo e particolare genere che è la Musica Nuda, Finaz, quotato come uno dei migliori chitarristi italiani e cofondatore della storica Bandabardò, e gli ormai di casa Gatti Mezzi, hanno intrattenuto per quasi due ore chi ha scelto di passare l’ultima notte d’Agosto al Porto. Prima, come da copione, una piacevole cena al Fuorionda e poi uno spettacolo aperto a tutti. Si è spaziato dal jazz al pop, dai Beatles a Sting, dall’internazionale al pisano. Tante le esperienze di vita, le collaborazioni e gli aneddoti, arricchiti da interventi esterni, in primis quello di Diego Casali, giornalista de La Nazione, che è partito dal suo libro su Marina di Pisa per finire a cantare in spagnolo Volare nella versione dei Gipsy King. E poi Gina Giani, ad di Toscana Aeroporti ma anche appassionata cantante jazz, lo stesso primo cittadino Marco Filippeschi alla cui signora i Gatti Mezzi hanno dedicato la bellissima Sott’Arno, e il direttore del Porto Simone Tempesti, entusiasta della riuscita delle serate e sempre più convinto delle potenzialità della location. Anche lo show di mercoledì è stato trasmesso in diretta streaming sul canale web www.sestaporta.tv, nel cui archivio i curiosi potranno ritrovare la registrazione e godere ancora una volta dello spettacolo. Sponsor della manifestazione sono Biancoforno, Unicoop Firenze, Carismi e Paim. Il prossimo appuntamento, ormai lo crediamo, sarà a breve.

By