Scappini riacciuffa il Siena in extremis: al Mannucci e’ 2-2

PONTEDERA – Pari pirotecnico al Mannucci tra Pontedera e Siena. L’ex attaccante nerazzurro riacciuffa la squadra di Atzori nell’ex tra timee.

di Marco Federighi

I granata disputano la seconda partita consecutiva al “Mannucci” dopo il pari ottenuto sabato scorso con un’altra compagine toscana; l’Arezzo di mister Capuano. Indiani presenta la formazione tipo con Scappini e Cesaretti in attacco, Kabashi a sostegno. Trascorre un minuto e mezzo e ci sono subito 2 pericoli uno per parte; Di Santo lanciato in profondità da Andrea Gemignani crossa basso in mezzo ma Scappini pur anticipando l’avversario,non trova il tempo per la battuta. La gara è subito veloce e il Siena risponde con una conclusione a giro di Burrai, ben servito sulla tre quarti. Al 3’ è Mendicino a creare panico nella retroguardia locale presa d’infilata ma dopo aver saltato 2 avversari il n°11 finisce a terra al limite; reclamando un fischio arbitrale che non arriva. Episodio dubbio. Gli ospiti ci riprovano ancora con Mendicino ma il destro è largo dopo una buona combinazione. Ammonizione a Masullo per un fallo da dietro. Montipò viene chiamato a 2 interventi non particolarmente difficili: prima su conclusione dalla distanza bloccata senza difficoltà e successivamente “smanacciando” in angolo un cross su punizione di Kabashi. Al 24’ in un momento di studio il Siena trova il vantaggio: Boron serve Mendicino sorprendendo la difesa granata sguarnita sul lato sinistro, il n°11 non incontra ostacoli e dopo aver stoppato il pallone in allungo, effettua un passaggio radente a centro area per l’accorrente Bonazzoli che di piatto non fallisce. Al 25’prima sostituzione con Silvestri che prende il posto di Celiento Della Latta viene ammonito un minuto dopo.Dopo un tiro innocuo di Della Latta parato da Montipò, al 32’ c’è il pari grazie ad un buon lavoro di Di Santo che si crea spazio e serve Kabashi al limite, la mezzala ha il tempo di caricare e mirare all’angolo basso,respinta dell’estremo difensore senese che sulla ribattuta perfetta di Cesaretti, può solo toccare la sfera ma non evitare la rete. Al 37’ la migliore azione dei ragazzi di Indiani che sfiorano il raddoppio con Scappini in perfetta girata aerea su cross di Videtta,coglie una clamorosa traversa a portiere battuto con la sfera che arriva a Kabashi che calcia alto sotto misura non trovando la giusta coordinazione. Dopo una punizione insidiosa dei bianconeri è ancora Scappini a rendersi pericoloso provando un difficile aggancio all’altezza dell’area piccola ma il tentativo non riesce. Il Pontedera guidato da Cesaretti e Kabashi sembra aver preso le redini dell’incontro; il Siena è in grande difficoltà e non riesce nemmeno a tentare qualche ripartenza. Dopo tre minuti di recupero si và al riposo.Nella ripresa il copione non cambia al 48’ Kabashi libera splendidamente Cesaretti che dal vertice dell’area, nonostante ci sia lo spazio per la conclusione, effettua un’incomprensibile passaggio arretrato che diviene preda dei difensori senesi. Il ritmo è veloce gli ospiti sembrano aver ritrovato smalto soprattutto grazie alle sortite di Mendicino che, dopo essersi involato, viene faticosamente fermato dalla retroguardia granata. Su una respinta da angolo capita un’ottima occasione a Polvani che però si attarda nel controllo. Mendicino si avventa u un traversone da sinistra sfiorando appena il pallone che termina docilmente tra le braccia di Cardelli. E’ il preludio alla rete con un’azione manovrata il Siena raddoppia con 5 passaggi che aggirano la retroguardia locale. Mendicino con un tocco supera Cardelli. Dopo il nuovo vantaggio della squadra di Atzori succede il finimondo e cominciano a fioccare i cartellini per i bianconeri: prima “giallo” per Portanova e La Vista poi doppia espulsione nelle file senesi con “rosso” diretto a Boron per proteste e Burrai per gioco violento su Polvani. Bisogna annotare l’uscita dei 2 fratelli Gemignani sostituiti nello spazio di pochi minuti da Bonaventura e Gioè. L’ultima sanzione è per Bastoni subentrato a Mendicino. Nonostante la doppia superiorità numerica il Pontedera fatica a rendersi pericoloso mentre il Siena sembra non soffrire troppo il fatto di trovarsi in dieci uomini. Al 74’ lungo traversone di Kabashi Vettori con il piatto indirizza verso la porta ma Montipò di piede respinge. Partita nervosa,falli a ripetizione con sanzione anche per D’Ambrosio. Sulla successiva punizione dopo una deviazione di testa,Vettori colpisce al volo in modo angolato ma debole dando la possibilità al portiere senese di arrivarci e allontanare la minaccia. Il Siena non disdegna qualche insidiosa,seppur sporadica, sortita offensiva mentre il Pontedera sembra non avere la forza o la lucidità per ottenere il pari. Ammonizione per Bonaventura al 87’ ma i granata minacciano la porta avversaria solo con un lento colpo di testa di Gioè bloccato a terra.Ficagna al posto di La Vista. Quando stà per scoccare il 90’ Della Latta da ottima posizione colpisce malamente da solo e il tiro arriva tranquillamente tra le mani di Montipò. Gavoci messo al poto di Di Santo e al 94’ la beffa per gli ospiti con Della Latta che scocca un traversone che sembra inoffensivo Gioè anticipa il difensore e stavolta Montipò sbaglia, respingendo corto con Scappini che non può sbagliare e insacca per la sua decima segnatura stagionale. Finisce così 2 a 2 una partita veloce,ricca di colpi di scena ma dove il Pontedera è risultato meno brillante di altre occasioni non riuscendo a sfruttare la doppia superiorità numerica.

By