San Giuliano Terme. Riconoscimento del Ministero della Cultura per l’Associazione Antitesi

SAN GIULIANO TERME – Dopo oltre 25 anni di attività l’Associazione Antitesi, attiva nel territorio per la promozione delle arti circensi, riceve l’importante riconoscimento del Ministero della Cultura che sosterrà il Progetto “Arte e Libertà”, giudicato di particolare interesse artistico e sociale.

“Le misure di chiusura e isolamento assunte dai governi di tutto il mondo – spiega Martina Favilla, direttrice artistica di Antitesi e ideatrice del progetto – hanno messo in sicurezza la salute dei cittadini, ma tuttavia pesato sulla quotidianità di bambini, adolescenti, giovani e sulle loro relative famiglie, recando stress ed emarginazione sociale. Situazioni ancora più allarmanti si sono venute a creare in contesti dove vi è la presenza di soggetti fragili e/o in realtà di disagio sociale e di povertà educativa”.

La mission del progetto che ha ottenuto il sostegno dell MiC infatti, è quella di promuovere il circo sociale come metodologia per favorire il reinserimento di giovani a rischio di emarginazione, contrastare il fenomeno della dispersione scolastica e lo sfruttamento del lavoro minorile. 

Il progetto vuole dare origine a nuove modalità di interazione e sviluppo del settore circo educativo e sociale, reinterpretandolo anche a fronte delle nuove sfide che la pandemia ci impone, attraverso attività non convenzionali e nuove tecnologie. Verranno realizzate una serie di azioni integrate, che riescano a parlare di bambini e diritti in modo attivo ed efficace tanto per le istituzioni, quanto per la cittadinanza, spingendo alla riflessione e alla presa di coscienza sia grandi che piccini.

Quando Martina Favilla di Antitesi Teatro Circo mi ha chiesto un disegno per il logo di Arte e Libertà, – racconta l’artista Daria Palotti non ho potuto fare a meno di pensare a lei, la bimba scesa dall’aereo appena sbarcata da Kabul. Questa bambina, sui 9 anni, vestita di chiaro, non cammina, salta: di gioia, come i bambini cui è promesso un regalo, o una cosa meravigliosa. Spiccando questo salto, da lei partono colori a formare una scia, una strada, un’ala… Questa bambina è stata di grande ispirazione”.

Una parte importante del progetto, prevede la realizzazione di un percorso online per ragazzi provenienti da scuole di circo educativo e sociale e associazioni che si occupano di soggetti fragili, disseminate in tutto il territorio italiano. Tra i relatori, oltre alle fondatrici di Antitesi, Martina Favilla, regista e Daria Palotti, illustratrice e scenografa, altri nomi illustri del panorama nazionale e internazionale del circo e del teatro, come la regista e sceneggiatrice, Firenza Guidi; Leo Bassi, maestro della clownerie, rinomato e stimato dal pubblico di tutto il mondo; Jacopo Fo, artista, erede dell’esperienza della Compagnia Fo-Rame; Marcello Chiarenza, fondatore di Arcipelago Circo Teatro, prima compagnia italiana di genere; Franco Dragone, regista e direttore teatrale che ha firmato le regie di incredibili e memorabili spettacoli del Cirque du Soleil.

Il percorso si concluderà con la realizzazione di un video-spettacolo che sarà poi adattato per un mapping, distribuito e proiettato sulle pareti dei palazzi delle città aderenti, in modo da creare un’invasione poetica di giovani circensi, delle strade e le piazze di tutta Italia.

ll riconoscimento arriva dopo due anni difficili, in cui, a causa della pandemia, la Scuola di Circo Antitesi, uno dei progetti più longevi dell’Associazione, ha visto interrotte numerose volte le proprie attività. 

Il 27 settembre però, finalmente riaprono le porte delle sedi di Antitesi per accogliere nuovi allievi e iniziare la stagione 2021-2022. Si parte con “Impazza il Circo!”, un ciclo di laboratori gratuiti per far conoscere le tecniche e la metodologia del teatro-circo a tutti, appassionati e curiosi, che avranno la possibilità di cimentarsi tra giocoleria, acrobatica aerea, equilibrismo e molto altro!

Lunedì 27 settembre, un pomeriggio dedicato a bambini e ragazzi, da 4 a 15 anni, a Vicopisano all’interno del Teatro di Via Verdi.

Da martedì 28 a giovedì 30 settembre, a Ghezzano, nella sede Antitesi de La Fontina, in via Guidiccioni 6b – San Giuliano Terme. Tre giorni consecutivi, che si sviluppano all’interno della manifestazione “Settembre Sangiulianese”, in cui, bambini, ragazzi e adulti, avranno a disposizione gli insegnanti Antitesi e potranno testare i corsi per scoprire quello che fa al caso proprio.

I laboratori sono a numero chiuso ed è necessaria la prenotazione tramite mail: 

per quanto riguarda i laboratori BAMBINI/RAGAZZI (4-15 anni): lab@antitesiteatrocirco.it mentre per quelli dedicati a RAGAZZI/ADULTI (+16 anni): formazione@antitesiteatrocirco.it

​La Scuola di Arti Circensi Antitesi, prima Scuola di Circo della Toscana, è nata nel 2003 dalla passione dell’Associazione Antitesi A.S.D. che da oltre 25 anni offre formazione sulle discipline del teatro-circo contemporaneo, contribuendo allo sviluppo della conoscenza di questo affascinante mondo e divenendo negli anni il Centro Formativo dedicato alle arti circensi e performative più grande della regione. Ogni anno, da ottobre a maggio, la Scuola offre percorsi di formazione per tutte le fasce di età, da 4 a 99 anni, nelle sedi di Pisa, in località la Fontina e a Vicopisano, presso il Teatro di Via Verdi.

Antitesi propone un insegnamento non competitivo, stimolante e accessibile a tutti che attraverso un approccio ludico permette un apprendimento progressivo di differenti tecniche circensi, sviluppando immaginazione e creatività e valorizzando le capacità relazionali e di cooperazione e rafforzando la fiducia in sé stessi e negli altri

Sito web del progetto Arte e Libertà: www.arteliberta.it

Per rimanere aggiornati sulle attività di Antitesi, è possibile visitare il sito www.antitesiteatrocirco.it o seguire la pagina FB Antitesi Teatro Circo.a

By