Sabato in Cattedrale alle 21, il concerto di Natale

PISA – Sabato 15 dicembre alle ore 21 si terrà nella Cattedrale di Pisa il Concerto di Natale, appuntamento ormai consolidato e giunto quest’anno all’ottava edizione. Fortemente voluto e organizzato dall’Opera della Primaziale Pisana, con il sostegno della Banca di Credito Cooperativo di Fornacette, propone una serata con musiche di Charles Camille Saint-Saëns e Felix Mendelssohn Bartholdy. Interpreti della serata la Cappella Musicale della Cattedrale di Pisa e l’Orchestra da Camera di Praga, dirette dal Maestro Riccardo Donati. Voci soliste: il soprano Paola Cigna, il mezzosoprano Sara Bacchelli, il contralto Cristina Melis, il tenore Gianluca Pasolini e il basso Sergio Foresti. L’ingresso ai concerti è gratuito con posti assegnati. La distribuzione dei tagliandi di ingresso si terrà presso la segreteria organizzativa nei giorni 14 e 15 dicembre secondo l’orario di apertura al pubblico (dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17) e proseguirà la sera del concerto a partire dalle 19.30, salvo esaurimento della disponibilità. In programma, di Charles Camille Saint-Saëns (Parigi, 1835 – Algeri, 1921), l’Oratorio de Noël un’opera della gioventù, composta un anno dopo la nomina a organista della chiesa de la Madeleine di Parigi. Di Felix Mendelssohn Bartholdy (Amburgo 1809 – Lipsia 1847) sarà eseguita la sequenza Lauda Sion, preghiera della tradizione cristiana cattolica. In essa, dopo la lode all’Eucaristia, viene espresso il dogma della transustanziazione e spiegata la presenza completa di Cristo in ogni specie. L’autore, San Tommaso d’Aquino, la compose attorno al 1264, su richiesta di papa Urbano IV. La Cappella musicale della Cattedrale di Pisa è stata fondata ufficialmente nel 1556, ma vanta origini ben più antiche, dato che, già nel XII secolo, si aveva notizia di un gruppo di Canonici cantores che, sotto la guida del Magister scholarum, rendevano solenni le sacre celebrazioni in Duomo con il Canto Gregoriano. La cappella musicale pisana ha mantenuto l’assetto tradizionale con sole voci virili fino al 1992 quando, nell’intento di rendere ancor più solenni le liturgie in Cattedrale con l’esecuzione di musiche a voci miste, è stata affiancata una schola cantorum formata da voci femminili. Il suo repertorio, formato esclusivamente da musica sacra e liturgica, spazia dal gregoriano al contemporaneo, con particolare attenzione alla polifonia rinascimentale e moderna. L’Orchestra da Camera di Praga è una formazione molto rara in quanto l’esecuzione di brani musicali avviene senza un direttore d’orchestra, come accadeva nel periodo classicista della fine del XVIII secolo. Il repertorio si ispira ampiamente anche all’alto barocco e gli spartiti di precedenti maestri boemi come Michna, Zelenka, Stamic, Benda ne sono una parte consistente. I brani più eseguiti dall’ensemble sono di Dvorák, Janácek e Martinu, ma anche di vari compositori contemporanei, molti dei quali scrivono espressamente per loro. L’impressionante carriera cinquantennale dell’orchestra ha lasciato un segno definito nel panorama concertistico nazionale e internazionale, eseguendo circa 80 concerti all’anno. Entrambe saranno dirette dal maestro Riccardo Donati, figura importante nel panorama culturale nostrano, che ha portato il nome di Pisa in Europa. Prima del concerto Pierfrancesco Pacini, Presidente dell’Opera della Primaziale Pisana, illustrerà i principali progetti, i cantieri e i restauri, gli eventi e in generale tutte le novità che hanno caratterizzato l’attività dell’ente nel corso del 2012 e alcune anticipazioni per il nuovo anno.

 

By