Sabato 3 settembre al Circolo Balalaika performance di musica e danza di Eugenio Sanna, Guy Frank Pellerin e Claudia Caldarano

PISA – Sabato 3 settembre a partire dalle ore 19.30 al Circolo Balalaika a Pisa avrà luogo infatti la prima di una perfomance di grosso interesse per tutti gli amanti della musica e della danza. La chiostra antistante l’entrata del circolo, ospiterà infatti Eugenio Sanna alla chitarra amplificata e oggetti, Guy Frank Pellerin al sopranino, soprano, tenore, baritono e gong e Claudia Caldarano alla danza.

L’interesse di questo trio consiste nella sperimentazione aperta dei suoni e della musica con il movimento del corpo e la danza, attraverso l’improvvisazione libera e non idiomatica, elemento essenziale e primigenio da cui partire. Non vi sarà cioè alcuna partitura musicale e nè alcuna coreografia seguita dai musicisti e dalla danzatrice, se non ciò che scaturirà e si manifesterà nel momento e in stretta relazione e interazione, con l’ambiente naturale offerto dallo spazio in cui la perfomance avverrà.

Claudia Caldarano si metterà dunque in gioco e alla pari con i musicisti Eugenio Sanna e Guy Frank Pellerin. Tutti e tre evocheranno delle storie fantastiche e surreali in interazione con l’ambiente e il pubblico, attraverso una narrazione a più strati ed entrando in connessione tra di loro attraverso la creazione di un nuovo linguaggio espressivo, di grosso valore creativo e attivando negli spettatori degli spazi per immaginare.

Eugenio Sanna e Guy Frank Pellerin, fanno inoltre parte del Dieci-Ensemble di un progetto di un tentetto, sotto la guida e ideato da Eugenio Sanna, che riunisce i migliori musicisti- specialisti dell’area toscana anche a livello storico, in un esperimento unico e spettacolare di orchestra che suona della musica completamente improvvisata e senza nessun genere di conduzione guidata. Di recente per l’etichetta italiana Setola di Maiale è uscito Dieci (c.d. SM3100).

La danzatrice Claudia Caldarano, benchè giovane, ha già al suo attivo molte esperienze importanti e collaborazioni di grosso livello: Company Blu di Alessandro Certini, Julyen Hamilton, Virgilio Sieni e molti altri ed è inoltre impegnata nella formazione didattica dei danzatori. Guy Frank Pellerin sassofonista di origine franco canadese, allievo prediletto di Steve Lacy in una sua master classes, ha suonato poi con quest’ultimo e con Alan Silva e la Celestial Communication Orchestra, Bobby Few, Noël McGhie, Frank Wright e molti altri.

Eugenio Sanna  è stato uno dei membri fondatori del C.R.I.M. di Pisa dal 1976 al 1986 ed è un infaticabile sostenitore della musica improvvisata e di ogni approccio verso l’impulso ad improvvisare e interessato da sempre all’interazione tra i diversi linguaggi espressivi. Ha suonato negli anni con tutti i più grossi nomi del jazz contemporaneo in ambito europeo e non: Derek Bailey, Peter Kowald, John Zorn, Tristan Honsinger, Phil Minton e molti altri. Attualmente ha ideato e condotto “Il Suono dell’Improvvisazione” un workshop a carattere continuativo che si è svolto per oltre un anno al TRA (Teatro Rossi Aperto) di Pisa.

L’ingresso alla serata  è riservato a soci ARCi e che nel corso della serata del tre settembre, è possibile cenare con un ricco e delizioso aperitivo. Per informazioni e prenotazioni: tel. 346-213-87-60 o 050- 44010. Lo spettacolo avrà luogo anche in caso di pioggia in uno spazio al coperto del circolo.

By