Riordino Province, Pieroni: “La proposta di Rossi non ha seguito”

PISA – Il presidente della Provincia di Pisa Andrea Pieroni afferma che la proposta sulle Aree vaste di Enrico Rossi non sta ottenendo il dovuto seguito dai territori.

Sull’unione delle Province invece prosegue il lavoro. La prossima riunione è prevista per il 7 settempre prossimo.

La proposta. “L’ipotesi di creare in Toscana cinque province più la città metropolitana di Firenze – afferma Pieroni – è una soluzione che ha una sua logica e la sua dignità, perché bisogna trovare un equilibrio tra territorio e funzionalità di un ente. Più gli enti sono grandi, più si rischia di perdere il contatto con il territorio. Per questo dico a Rossi: non si zittisca ma ci dica come vuole che siano queste nuove Province. Lo Stat ha scritto una legge, ma la Regione Toscana che si è sempre vantata di essere all’avanguardia nel decentramento amministrativo, ce lo dice o no qual è il contenuto della sua proposta”?

Incertezza. “Le deleghe se le riprende tutte o le lascerà alle nuove Province – continua a domandarsi il presidente della Provincia – senza queste cose manca un elemento fondamentale alla discussione. Ho già chiesto al presidente Marco Filippeschi di convocare il Cal in seduta collegiale. Vogliamo discutere e confrontarci in seduta plenaria”.

 

You may also like

By