Realacci-Passera: è scontro sul ritardo dei lavori sull’Aurelia

PISA – E’ arrivata la risposta del Ministero all’interrogazione di Ermete Realacci sui ritardi ai lavori sulla SS1 a a Migliarino.

 Secondo il Ministro ai lavori Pubblici Corrado Passera dovrebbe essere tutto ultimato “entro il corrente anno”, ovvero visto che scrive nel dicembre del 2012 oggi dovrebbe essere tutto a posto, visto che siamo a gennaio 2013. Ovviamente non è così.

“Questa del Ministero è una sconcertante leggerezza – attacca l’On. Ermete Realacci responsabile green economy del PD – Non è corretto indicare una data di conclusione dei lavori come alla fine del “corrente anno” cioè a dicembre 2012, quando in realtà il termine ufficiale di consegna dei lavori ultimati sarebbe stata previsto il 12 gennaio 2013, la prossima settimana in pratica, come conferma lo stesso sito di Anas. Ma quello che è più grave è apprendere un’altra informazione, sempre dal sito di ANAS: che lo stato di avanzamento dei lavori è al 48,7 %. Come dire che non siamo neanche a metà dell’opera…. Insomma la risposta sicura(lavori completati entro il corrente anno) del Ministro appare quanto meno poco prudente, per non dire peggio….L’informazione dello stato di avanzamento dei lavori, peraltro sembra essere confermata anche da uno sguardo al cantiere, sul quale non sono stati visti addetti al lavoro durante queste ultime settimane. Possibile che nel giro di pochi giorni si possa vedere il completamento di tutto quanto previsto? si sta parlando di 3,8 milioni di euro di lavori (ribassi a parte), quindi mancano all’appello quasi due milioni di euro di lavori. Non vorremmo che anche questa diventasse una delle molte, troppe, storie infinite del nostro paese.

A rendere ancora più severo il giudizio di Realacci, che si è consultato anche con il Sindaco di Vecchiano Giancarlo Lunardi, sull’operato dei soggetti preposti è “il mancato avvio dei lavori per le rotatorie, a pochi metri da dove sono in corso i lavori di riassetto del percorso stradale dell’Aurelia, che dovrebbero servire a mettere in sicurezza sia lo svincolo autostradale che la viabilità di collegamento con la zona industriale, colpita duramente dall’alluvione del 2009. Le carte e la burocrazia sono a posto, ma di lavori in partenza nemmeno l’ombra: e se poi i tempi sono quelli deli lavori urgenti di sistemazione dell’Aurelia franata, non c’è da stare allegri”. Ultima perla della risposta del Ministro è l’indicazione errata dell’area alluvionata che secondo il ministro sarebbe in provincia di Lucca. Pisa se l’è dimenticata. E noi gliela ricordiamo!

You may also like

By