Prolungata fino al 30 Novembre la presentazione dell’autocertificazione per i ticket sanitari

PISA – I ritardatari possono stare tranquilli. Ci sarà ancora tempo un mese, fino al 30 Novembre prossimo, per comunicare la propria fascia di reddito ed evitare così il pagamento dei ticket sanitari non dovuti. I tempi dell’autocertificazione dunque sono stati allungati per le molte richieste e qualche inghippo. Ecco cosa biaognera fare.

L’autocertificazione può essere consegnata agli uffici della propria Asl. Altrimenti, se si è attivato la tessera sanitaria, anche in farmacia oltre che alla Asl, si può fare tutto on line o attraverso gli oltre cento totem “Punto Si” disseminati sul territorio.

pisa_ospedale_cisanello0112

Almeno trecentomila per il momento i toscano che hanno già inviato l’autocertificazione con una media di 7-8 mila persone al giorno. Numeri da capogiro, che si vanno ad aggiungere alle 800 mila persone che mancavano all’appello nella banca dati messa a disposizione dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Per questo la Regione Toscana ha deciso un’ulteriore proroga.

AUTOCERTIFICAZIONE . L’autocertificazione, va fatta per ogni componente del nucleo familiare. Non deve presentarla chi ha già un’esenzione per reddito E01, E02, E03, E04, E90, E91 e E92 o chi con il reddito familiare supera 100 mila euro l’anno. Anche chi è in possesso di una certificazione Isee in corso di validità non dovrà presentare alcuna autocertificazione: i dati saranno attinti direttamente dagli archivi dell’Inps..

ARCHIVIO DATI. Dal 1 dicembre 2014 in Toscana non sarà più possibile autocertificare la propria fascia di reddito sulla singola ricetta medica, in farmacia all’atto dell’acquisto dei farmaci o presso gli ambulatori all’atto della fruizione della prestazione. La fascia di reddito assegnata in automatico viene estrapolata da un archivio collegato al “sistema tessera sanitaria” (quella con il chip), che incrocia i dati dell’Agenzia delle entrate relative alle dichiarazioni dei redditi redatte nell’anno precedente e i dati dell’Inps relativi agli Isee.

You may also like

By