Potere Al Popolo: “Licenziamo AVR, internalizziamo tutti i lavoratori in Geofor”

PISAPotere al Popolo Pisa torna sul licenziamento dell’operaio dell’AVR con una nota stampa.

L’abbraccio mortale tra il banchiere Draghi e Confindustria, suggellato all’ultima assemblea dei padroni dello scorso 23 settembre, mostra quotidianamente i  suoi micidiali effetti e si riverbera in tutte quelle azioni che, anche a livello locale, colpiscono in primo luogo chi osa dissentire dal pensiero dominante che grazie al Partito Unico degli Affari, l’ammucchiata LEU / PD / 5Stelle / Berlusconi / Lega,  governa il nostro paese in nome e per conto dell’Unione Europea, con la finta opposizione di FdI. Lo sanno bene i due lavoratori di AVR licenziati uno per aver tracciato sul manto stradale una striscia storta e l’altro, peraltro appena reintegrato dal giudice del lavoro, dopo un altro ingiusto e recente licenziamento, per non aver rispettato non si sa bene quale norma sull’obbligo di residenza in quarantena. Salta subito agli occhi che si tratta di due atti assolutamente ingiustificati ma che, guarda caso, riguardano dei lavoratori sindacalizzati rei soltanto di cercare di far valere i diritti propri e dei colleghi. L’AVR, azienda che anche nel nostro territorio si occupa tra l’altro di igiene urbana e di manutenzione stradale non è nuova a comportamenti che anche nel passato hanno riguardato le condizioni di vita e di lavoro dei propri dipendenti, a cominciare dalle enormi sperequazioni salariali imposte a danno dei propri lavoratori dell’Igiene Urbana rispetto ai dipendenti Geofor che svolgevano identiche mansioni. In occasione delle lotte che in quel periodo videro protagonisti i lavoratori AVR, organizzati con l’Unione Sindacale di Base, Potere al Popolo a Pisa si mise immediatamente al loro fianco, sostenendo le loro sacrosante rivendicazioni che dovevano portare in primo luogo ad una parità salariale ed una vita lavorativa più dignitosa. Ma questo poteva avvenire solo con una reinternalizzazione dei servizi all’interno della Geofor, azienda partecipata del Comune. E le dure battaglie portate avanti dai lavoratori in tale occasione hanno portato alla fine proprio al risultato auspicato: la piena e completa reinternalizzazione in Geofor con parità di mansioni e di salario di circa 500 lavoratori. Questa è la dimostrazione che la strada da percorrere è tutta al contrario di quella auspicata da Draghi e Confindustria. Ma quale “patto tra gli italiani”! Le lotte dei lavoratori di AVR, come quelle in corso che vanno dal caso GKN all’Alitalia, rappresentano l’unica via percorribile per un pieno controllo pubblico del sistema produttivo attraverso un’adeguata pianificazione pubblica, sempre più necessaria per salvaguardare la vita e la dignità di famiglie sempre più povere, disoccupati e precari. Potere al Popolo! a Pisa chiede l’immediato ritiro dei provvedimenti disciplinari a carico dei lavoratori AVR e sostiene con forza che l’unica a dover essere licenziata deve essere proprio questa azienda. Basta con il sistema clientelare di appalti e concessioni! Solo le lotte dei lavoratori possono invertire questa macelleria sociale e bloccare le politiche economiche e sociali del Governo Draghi, dell’Unione Europea e dell’insieme dei poteri forti, ed è per questo che Potere al Popolo! Pisa sostiene e sollecita tutti e tutte a partecipare allo SCIOPERO GENERALE indetto da tutto il Sindacalismo di Base per il prossimo 11 OTTOBRE. Appuntamento a Pisa ore 10 in piazza dei miracoli“.

By