Piscine, approvata all’unanimità la nuova legge. Forza Italia: “Concoliate sicurezza e sostenibilità”

PISA – Sospiro di sollievo per alberghi, agriturismi e palestre con piscine ad uso pubblico: il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità una nuova legge che cancella numerose prescrizioni inutilmente vessatorie, senza per questo abbassare il livello di sicurezza per i bagnanti.

“Finalmente la Toscana esce da una situazione insostenibile per tutte le strutture dotate di piscine. Un risultato ottenuto con una proposta bipartisan profondamente migliorata nella sua formulazione dagli emendamenti presentati da Forza Italia che ha premuto per cancellare vincoli assurdi e norme che nei fatti complicavano la vita ad albergatori e proprietari di piscine, conciliando il mantenimento dei parametri di sicurezza con la sostenibilità economica”, spiegano soddisfatti i consiglieri regionali di Forza Italia Stefano Mugnai, Claudio Marignani e Nicola Nascosti, rispettivamente vicepresidenti delle commissioni Sanità, Agricoltura e Attività produttive.

“Vale la pena ricordare che la Toscana è terra di turismo di qualità – ben il 25% degli agriturismi italiani è nella nostra regione – e privare gli imprenditori di uno dei servizi maggiormente richiesti sarebbe stato un delitto. La proposta si è resa necessaria e irrimandabile vista l’inadeguatezza della legge varata dalla Regione Toscana otto anni fa e le proroghe che si sono susseguite in questi anni. Un’esigenza condivisa da maggioranza e opposizione, tuttavia il testo presentato mostrava lacune che andavano colmate e errori da sanare, evidenziati dalle osservazioni presentate dalle associazioni di categoria con cui la commissione si è confrontata. Osservazioni ragionevoli che anche grazie all’azione di Forza Italia sono parte integrante del testo che il Consiglio ha approvato stamani”, concludono Mugnai, Marignani e Nascosti.

By