Il Siena espugna l’Arena: 2-1. Non bastano grinta e determinazione ai ragazzi di Gattuso

PISA – Il Pisa cade per la prima volta all’Arena per mano del Siena che espugna (1-2) lo stadio pisano per la prima volta in questa stagione.

di Antonio Tognoli

Non bastano questa volta grinta e carattere alla squadra di mister Gattuso. Gol apripista di Mastronunzio, pari del solito Montella, gol vittoria per i bianconeri di Bastoni. Il Pisa però dopo un primo tempo opaco nella ripresa ha sovente messo in difficoltà il Siena, trovando prima il pari e in molte occasioni ha sfiorato anche il vantaggio. Nel miglior momento dei nerazzurri però il contropiede del Siena alla mezz’ora ha spostato l’ago della bilancia per la formazione di Atzori.

Mister Gennaro Gattuso deve rinunciare a Polverini infortunato e a Forgacs impegnato con la Nazionale ungherese, ma recupera Cani che viene gettato nella mischia sin dal primo minuto in attacco assieme a Varela e Montella. In porta c’è la conferma per Brunelli, Golubovic prende posto a destra del pacchetto arretrato con Rozzio e Lisuzzo centrali e Fautario scelto come vice Forgacs. A centrocampo Gattuso affida le chiavi del centrocampo a Di Tacchio con Varela e Mannini che svariano sulle corsie esterne. In attacco c’è il duo Cani-Montella.

Le due squadre entrano in campo con l’inno nazionale francese nel ricordo della strage di Parigi prima del minuto di raccoglimento deciso dal Coni. Pisa e Siena scendono in campo nelle due classifiche casacche, quella nerazzurra per i ragazzi di Gattuso, quella bianconera a scacchi per il team di Atzori. Gara vivace sin dall’avvio con il Pisa che si porta  in avanti costringendo subito a due uscite basse Montipo’. Ma la prima vera occasione da gol è degli ospiti (6′) con Mendicino che con il destro dentro l’area di rigore gira a rete con la palla che termina di un soffio a lato. Qualche giocatore bianconero chiede addirittura il rigore. È il Siena che tiene il pallino del gioco in mano e sfrutta un avvio non proprio dei migliori della squadra nerazzurra. La formazione di Atzori trova il vantaggio (12′) su una palla persa a centrocampo, che finisce sui piedi di La Vista, che innesca sul filo del fuorigioco Mastronunzio, che con un diagonale secco e preciso mette alle spalle di Brunelli: 1-0 e gara in salita per i ragazzi di Gattuso. Il Pisa prova una immediata reazione: Varela (15′) apre a sinistra per Mannini, che cerca di rientrare sul destro ma la sua conclusione è “contrata” da un difensore bianconero, Fautario va a terra in area, ma il direttore di gara addirittura lo ammonisce. Il Siena dopo la rete del vantaggio si chiude all’indietro, la gara è molto spezzettata e fallosa. Finiscono sulla lista dei cattivi per la formazione di Atzori, Masullo, Opiela e Torelli in rapidissima sequenza. Quello del finale di prima frazione però è un Pisa in crescita. Varela su azione di rimessa (35′) elude l’intervento di un difensore però calcia debole e centrale: Montipo’ blocca. Pochi minuti dopo è Mannini a scaldare i pugni all’estremo difensore bianconero. Sulla respinta Cani è in fuorigioco ma colpisce di testa chiamando ancora al miracolo Montipo’. È l’ultima nota di cronaca della prima frazione di gara che si chiude (senza recupero) con il Siena in vantaggio per 1-0. Nella ripresa è decisamente un altro Pisa. Al 1′ è già corner per i nerazzurri che al 4′ hanno già la grande occasione per il pareggio: dribbling di Mannini dalla sinistra traversone per la testa di Cani che stacca più alto di tutti ma mette fuori. Pochi istanti dopo Gattuso richiama l’attaccante albanese in panchina facendo fare il suo ingresso in campo a Lupoli. Ricci dal limite dell’area sfiora il pari con un tiro che fa la barba al palo. Ma è il preludio al gol che arriva al 10′ quando su un tentativo di tiro al volo di Ricci (mancato) la palla perviene a Montella, che con tutta la sua rabbia la scaraventa in rete: 1-1 e l’Arena esplode. Il Siena subisce l’offensiva nerazzurra, la squadra di Atzori non riesce più a prendere le misure al Pisa che ha l’occasione anche di passare in vantaggio con un sinistro di Varela bloccato da Monripo’ è un colpo di testa di Lupoli su traversone di Golubovic. Al 23′ Gattuso opera il secondo cambio: fuori un applauditissimo Montella, dentro Diego Peralta. Un minuto più tardi si rivede in avanti anche il Siena con Menidcino che calcia alto sopra la traversa. Inaspettatamente però il Siena passa alla mezz’ora con un perfetto contropiede orchestrato da De Feo che apre a destra per Opiela, il quale crossa in mezzo teso e preciso per Mendicino che non arriva alla conclusione vincente, ma a rimorchio Bastoni che aveva seguito l’azione, di sinistro scaraventa sotto la traversa andando ad esultare sotto la Sud. Una mazzata per il Pisa che al 79′ rimane anche in dieci per l’espulsione di Daniele Mannini, reo di aver commesso un fallo da tergo su Avogadri. Rosso sicuramente esagerato per il sette nerazzurro che abbandona il match anzitempo e non potrà essere a disposizione di Gattuso per la partitissima di lunedì sera a Ferrara contro al Spal. Nonostante l’inferiorità il Pisa ci prova (Gattuso inserisce Starita per Di Tacchio). I nerazzurri vanno vicino al pari al 42′ con Varela, che entra in area ma viene anticipato all’ultimo istante in angolo da Masullo e sempre con l’uruguaiano al 47′ che con l’esterno sinistro impegna Montipo’ a terra. Non bastano i quattro minuti di recupero al Pisa che deve subire la sua prima sconfitta interna di questo campionato.

IL TABELLINO

PISA – SIENA 1-2

PISA (4-3-3): Brunelli; Golubovic; Lisuzzo, Rozzio, Fautario; Ricci, Di Tacchio (82′ Starita), Mannini; Varela, Cani (51′ Lupoli), Montella (68′ Peralta). A disp. Bacci, Crescenzi, Dicuonzo, Verna, Provenzano, Sanseverino, Frugoli, Giacobbe. All. Gennaro Gattuso

ROBUR SIENA (4-3-1-2): Montipò; Avogadri, D’Ambrosio, Portanova, Masullo; Opiela, La Vista (82′ Sacilotto) Bastoni; Torelli (61′ De Feo), Mastronunzio (76′ Yamga), Mendicino. A disp. Bindi, Piredda, Paramatti, Dinelli, Silvestri, Bonazzoli, Ficagna. All. Gianluca Atzori

ARBITRO: Piccinini di Forlì (Ass. Marchi di Bologna e Salvatori di Rimini)

RETI: 12′ Mastronunzio (S), 56′ Montella (P), 75′ Bastoni (S)

NOTE: pomeriggio fresco, terreno in ottime condizioni. Ammoniti Fautario, Masullo, Torelli, Opiela, Portanova, D’Ambrosio. Espulso al 79′ Mannini (rosso diretto). Angoli 3-2. Rec pt 0′, st 4′. Spettatori 7061 (abb. 2576, pag 4485), oltre 500 i tifosi provenienti da Siena.

By