Pisa, reati e criminalità in forte aumento

PISA  – La criminalità è in forte aumento nella nostra città come si può evincere dai dati del Ministero dell’interno, pubblicati dal quotidiano il Sole24 Ore, per quanto riguarda il 2011.

I numeri.  Le cifre evidenziano un aumento della criminalità e dei reati rispetto al 2010, con un 11,4% in più. Secondo l’analisi del quotidiano, i reati potrebbero essere aumentati anche a causa della crisi economica, infatti il fenomeno dei furti si è incrementato soprattutto nelle città metropolitane e quelle caratterizzate da una struttura economica più florida, come alcune province tosco-emiliane e in primis quella di Pisa.

La classifica. Va in base all’incidenza dei reati in rapporto alla popolazione (ogni 100 mila abitanti), Pisa si trova all’11° posto con 23.305 crimini: 5.554 ogni 100 mila abitanti. Per quanto riguarda le altre province toscane, la città della Torre si trova dopo Prato e Firenze, che nella graduatoria del Ministero occupano rispettivamente il 7°e il 9° posto. Livorno invece si trova al 14° posto con 18.469 reati, 5.385 per ogni 100 mila abitanti.Ma il “libro nero” delle classifiche negative finisce con un dato ancora più preoccupante: nella graduatoria dell’incremento dei reati, Pisa si trova al 9° posto, con un aumento dell’11,4% rispetto al 2010. Livorno si trova invece in 2ª posizione, con un aumento del 15,8% e Lucca in 5ª con il 12,5%. Inutili gli allarmismi ma i dati vanno letti e analizzati con attenzione, in previsione anche delle difficoltà economiche e dei tagli dovuti alla spending review per tutto il 2012.

You may also like

By