Nella Chiesa di San Francesco un interessante giornata di studi su San Bonaventura da Bagnoregio

PISA – Ieri  pomeriggio presso la sala del Capitolo della Chiesa di San Francesco a Pisa, retta da frati minori conventuali polacchi, si e’ svolta un’interessante giornata di studi su San Bonaventura da Bagnoregio a 750 anni dal Capitolo dell’ordine francescano che si svolse proprio nella sala del Capitolo a lui intitolata 

dove fu votato ed approvato l’Angelus che tutt’ora il Papa recita. Molti gli interventi tra i quali quello di Padre Emil Kumka, docente di storia della facolta’ teologica del Seraphicum di Roma, e Padre Fortunato Iozzelli, direttore della rivista di Studi Francescani, esaltando il sermone; “imparate da me che sono mite ed umile di cuore” di San Bonaventura da Bagnoregio, dove e’ stata esaltata sia la figura di San Francesco e di San Bonaventura. Inoltre sono intervenuti il Prof. Ronzani Mauro, docente di storia medievale del nostro ateneo con Elisabetta Salvadori, dottoranda, riguardo a documenti due e trecenteschi del convento di San Francesco, che parlano di questi temi.

La Chiesa di S. Francesco (foto tratta da globopix)

Ha moderato il tutto la Prof.ssa Chiara Frugoni, gia docente di storia medievale. Alle 18 è seguita la S.Messa, celebrata dal Vicario Generale dell’Ordine Francescano Conventuale Padre Jerzy Norel e concelebrata dal parroco di San Francesco Padre Tomasz Rylko e da padre Rafal Wojcekowski. All’interno della Chiesa era esposta la reliquia del Santo. Perfetto il coro polifonico di San Francesco, guidato dal Maestro Enrico Nuti, che ha dato lustro alla celebrazione.

By