Mercoledì mattina il Prof. Pierluigi Paggiaro ad “Elisir”

PISA – Il professor Pierluigi Paggiaro direttore della Sezione dipartimentale di Fisiopatologia respiratoria e riabilitazione respiratoria dell’Aoup, sarà ospite mercoledì 26 novembre della trasmissione “Elisir” condotta da Michele Mirabella, in onda su Rai Tre alle 11 del mattino.

L’argomento della puntata sarà la tosse, che è il terzo sintomo respiratorio, in ordine di frequenza, che porta il paziente dal medico. L’obiettivo dell’intervista è descrivere le diverse caratteristiche (la tosse secca e quella produttiva) e cause della tosse (dalle forme acute transitorie e spesso autolimitanti, alle forme croniche persistenti e talora invalidanti).

20141124-123203.jpg

In particolare, si porrà attenzione a sottolineare che la tosse è un sintomo del tutto aspecifico, che può sottendere malattie che si originano nell’apparato respiratorio ma anche fuori da questo; ne sono esempi la tosse cronica da rinosinusite, o quella collegata alla presenza di reflusso gastro-esofageo. La tosse può essere espressione di una patologia lieve e non preoccupante per il paziente, ma può talora essere il primo sintomo di patologie anche rilevanti e con prognosi meno buona (dalle malattie che colpiscono le vie aeree come l’asma e la Bpco-broncopneumopatia cronica ostruttiva, alle malattie interstiziali del polmone, fino alle infezioni polmonari e alle neoplasie polmonari).

E’ quindi importante che, specie nelle forme persistenti (si definisce “cronica” la tosse che dura da almeno 6 settimane), sia ricercata la causa di questo sintomo, senza invece limitarsi a trattamenti sintomatici poco efficaci, dato che questo può portare, nella maggior parte dei casi, a fare una terapia diretta al meccanismo di origine della tosse. Se la tosse è in effetti l’unico sintomo riferito dal paziente, è necessario attivare un percorso diagnostico che vede la collaborazione di diversi specialisti (in particolare lo pneumologo, l’otorino e il gastroenterologo) allo scopo di indagare le possibili cause e quindi avviare un appropriato piano terapeutico. Il “percorso tosse” già da qualche anno attivato presso l’Aoup ne è un buon esempio.

Fonte: Aoup

By