Maurizio Peluso e quel gol al Perugia: “Tutt’ora non me l’hanno perdonato!” L’attaccante tarantino parla a Pisanews.net

PISA – L’ultimo Pisa-Perugia disputato all’Arena finì 1-1 e a realizzare la rete del vantaggio nerazzurro fu un perugino doc come Maurizio Peluso, che ha vestito la maglia nerazzurra nella stagione 2005-06. La gara terminò sull’1-1 per il pareggio di Ghomsi. In esclusiva a Pisanews.net parla l’attaccante tarantino che ha appena terminato la sua esperienza a Gavorrano.

A lanciare l’attaccante tarantino dopo l’esonero di Lele Domenicali fu Antonio Toma all’esordio nella vecchia serie C1 al Porta Elisa e lui lo ripagò  con il suo primo gol tra i professionisti. Ventisei presenze in maglia nerazzurra per Peluso con quattro gol, alla Lucchese, al Lanciano, al Grosseto e appunto al Perugia. Quel gol al “Grifo” lui lo ricorda molto bene: “Fu un gol bellissimo, mi è dispiaciuto molto segnare al Perugia che è la mia squadra del cuore e della mia città, ma in uno stadio pieno come era l’Arena non potevo non esultare sotto la Nord. Ho provato a spiegarlo ai miei amici ma loro questa cosa non me l’hanno mai perdonata“.

Maurizio Peluso, è suo l’ultimo gol del Pisa al Perugia (Foto Pisanews.net)

Oltre al gol realizzato ricordi altro di quella partita?

“Ricordo il pubblico sempre molto numeroso che ti dava quella carica in più che ci serviva a tutti. Non riuscimmo a vincere perchè Giardina commise un errore su un angolo. Ne aprofittò Gomsi che segnò il pareggio, ma avremmo meritato di vincere”.

Domenica all’Arena il Pisa sfiderà il “tuo” Perugia nella gara di andata dei play-off in una sfida che si preannuncia bellissima. Che ne pensi?

“Sarà una partita tra due squadre che sono in salute. Il Perugia ha trovato al momento il peggior cliente che poteva trovare. Il Pisa è una squadra in forma che ha fatto una bellissima rimonta e che con l’Arena piena e la determinazione in campo metterà in seria difficoltà il Perugia”.

Chi ha più possibilità di vincere tra Pisa e Perugia?

“Vincerà chi sbaglierà di meno. Sarà una gara molto equilibrata. Il Pisa cercherà di non subire gol in casa perchè è molto importante e farlo a Perugia dove il gol varrà doppio. Non c’è una squadra favorita. Hanno il 50% entrambe di giocarsi la finalissima”.

Chi conosci della formazione nerazzurra?

“Personalmente conosco Davide Adornato. L’anno scorso a Casale abbiamo sfiorato assieme la vittoria del campionato. Poi con Perez, Scappini e Favasuli ho giocato contro, ma non li conosco di persona”.

Per chi farà il tifo Maurizio Peluso?

“Mi dispiace molto per i tifosi del Pisa, ma io vivo a Perugia da vent’anni e farò il tifo per il Perugia. Però se dovesse vincere il Pisa prenderò la sconfitta con meno rammarico”.

Maurizio che ricordi dei tuoi trascorsi in nerazzurri?

“Ricordo la finale play-out con la Massese. Vincemmo all’ultimo secondo. La Curva era vuota e non ci credeva più nessuno. Eddy Baggio segnò e il Pisa rimase in C1. Dopo un anno di sofferenza quella fu una grande gioia”.

Che stagione hai vissuto quest’anno?

“Quest’anno ho giocato nel Gavorrano, una società piccola ma seria. Fino a gennaio sono stato bene ed in quattordici partite ho segnato sei gol, poi mi sono infortunato e da lì ho avuto sempre piccoli intoppi”.

Hai finito la tua esperienza a Gavorrano?

“Sono in scadenza di contratto. Per il momento non sò niente. Sto aspettando una chiamata in Seconda Divisione, ma affinchè non ci sarà nero su bianco…”.

Hai un messaggio da inviare ai tifosi del Pisa?

“Voglio fare loro un in bocca al lupo. Rendono Pisa una grande piazza calcisica Meritano categorie superiori. La Prima Divisione gli sta molto stretta”.

By