Martedì al teatro Di Bartolo a Buti “La stanza là in alto”

BUTI – Al Teatro Francesco di Bartolo di Buti va in scena martedì 25 novembre La stanza là in alto, adattamento di Ero in casa e aspettavo che arrivasse la pioggia di Jean-Luc Lagarce firmato da Carmela Locantore, Maria Grazia Mandruzzato, Renata Palminiello. La regia è della stessa Palminiello che ha scelto di portare in scena un autore molto conosciuto all’estero ma poco rappresentato in Italia. Jean-Luc Lagarce, scomparso prematuramente nel 1995, ha debuttato con questo testo nell’aprile del 1994 in Francia su commissione del Théatre Ouvert, riscuotendo grande successo. Lo spettacolo è una danza di donne per il giovane uomo che torna per morire, una pavana dell’attesa nelle scale di casa, tra la camera in alto dove lui riposa, o agonizza, e la porta verso il mondo, in basso, chiusa. Un microcosmo famigliare raccontato con lucida emozione, con femminile coazione a ripetere.

la stanza là in alto_butiRenata Palminiello, attrice, regista, docente alla Scuola di Teatro Alessandra Galante Garrone di Bologna e alla Scuola Laboratorio Nove di Firenze, ha lavorato come attrice con Thierry Salmon e con Luca Ronconi, Mario Martone, Franco Però, Piero Maccarinelli, Gabriele Lavia, Barbara Nativi, Letizia Quintavalla. Nel 1996 ha vinto il Premio Duse come miglior attrice emergente. Come assistente alla regia ha lavorato con Patric Guinond e Daniele Abbado.

Biglietti a partire da 8,00 euro. Info, Teatro Francesco di Bartolo, via Fratelli Disperati 4, 56032 Buti (PI) – tel. 0587 724548 – teatrodibuti@teatrodibuti.it

By