Marco Filippeschi: “Da parte di Petroni un gesto arrogante non incontrarsi con Equitativa”

PISA – Il Sindaco Marco Filippeschi attraverso un comunicato torna sulle questioni societarie.

“Il rifiuto opposto da Petroni alla richiesta di un incontro con il vertice di Equitativa presente in città lo giudico un grave errore e un gesto di arroganza. Il Sindaco: “Il rifiuto opposto da Petroni alla richiesta di un incontro con il vertice di Equitativa presente in città, presenza e richiesta che erano state già annunciate mercoledì scorso a San Rossore, lo giudico un grave errore e un gesto di arroganza. E’ anche un rifiuto rivolto ad una mia esplicita e riservata richiesta. Ne prendo atto con grande dispiacere. Io invece incontrerò Abdul wahab Al-Halabi e Pablo Dana che sono venuti a Empoli e poi a Pisa e che gentilmente mi hanno chiesto di poter spiegare le loro ragioni e le loro proposte, e di poter rispondere alle mie richieste, da unici interessati all’acquisto di una società che fino a ieri era dichiarata in vendita. Ma la mia aspettativa e quella di tantissimi pisani, di fronte alla persistente crisi dell’A.C. Pisa 1909, era che finalmente si svolgesse un incontro diretto fra le parti, senza terze presenze, per una vera e conclusiva trattativa. Libera ognuna parte di rispondere secondo le proprie responsabilità. Spero in un ripensamento. Lo chiedo fino a che c’è tempo”.

Nella foto di Pisanews/SestaPorta Pablo Dana e il magnate arabo in tribuna al “Castellani”

By