Luca D’Angelo: “Una vittoria che ci voleva. Ringrazio la dirigenza, la squadra ed i tifosi che spero di rivedere presto allo stadio”

PISA – Il tecnico nerazzurro Luca D’Angelo commenta l’ultima gara della regular season che ha visto il Pisa battere per 3 a 2 l’Entella.

di Maurizio Ficeli


Avevamo bisogno di questa vittoria perché era importante chiudere la stagione a quota 48 punti, lo abbiamo fatto disputando una buona partita, I ragazzi ci hanno messo impegno, eravamo andati anche sotto però alla fine abbiamo vinto in maniera meritata. Sui verdetti finali la classifica difficilmente mente, le prime due squadre soprattutto l’Empoli ha dominato il campionato mentre la Salernitana è stata forse più continua ed hanno meritato il salto di categoria. Sulla stagione ormai terminata il secondo anno di serie B penso sia complicato per le squadre neopromosse perché quasi inconsciamente c’è il rischio di sentirsi troppo bravo dopo una prima stagione dove ti senti carico per la promozione, e questa categoria ti punisci, è un discorso che vale anche per me e non solo per i giocatori però i ragazzi, a parte la non positiva partenza iniziale, hanno intrapreso un buon cammino stando sempre lontani dalla zona pericolosa,oltre ad aver avuto l’opportunità di agganciare il treno playoff che ci è passato davanti nel momento nel quale avevamo dopo tre giorni il recupero con il Pordenone, poi mettici la sosta a causa del Covid che non ci hanno fatto mantenere la giusta concentrazione, allontanando i dalla zona alta della classifica. Riguardo al ritorno di Masucci, egli è stato importante in campo finché c’è stato  ma è stato altrettanto  importante nel periodo in cui non era a disposizione , perché si è sempre comportato da grande leader, dando una mano alla squadra,quindi il farlo entrare in campo in questa ultima gara è stato un atto di ringraziamento nei suoi confronti. Detto questo la squadra chiude qui la stagione in quanto è stato un anno lungo, durato due stagioni. Mi sembra giusto che i ragazzi si riposino in vista della prossima stagione,e lo farò anche io, poi se avrò ancora la possibilità di allenare il Pisa starò attento a tutte le situazioni. Infine vorrei ringraziare tutti, dai ragazzi a chi lavora dietro le quinte, la società, il presidente Corrado, l’amministratore delegato Giovanni Corrado e il direttore sportivo Roberto Gemmi che sono stati di grande aiuto anche nel periodo in cui, specie ad inizio campionato, non stavamo andando bene, facendoci sempre sentire la loro fiducia. Poi per ultimi, ma non ultimi penso ai  tifosi, che purtroppo non sono potuti venire allo stadio,ma che sono ugualmente riusciti a far sentire  la loro vicinanza, perché prima di ogni gara casalinga sono sempre venuti ad incitarci e che mi auguro di rivederli presto allo stadio”.

By