Luca D’Angelo: “Sarà un Pisa motivato e voglioso e con il Cosenza scenderà in campo per dimostrarlo”

PISA – Il tecnico nerazzurro Luca D’Angelo ha parlato alla vigilia della delicata sfida contro il Cosenza.

di Maurizio Ficeli

Abbiamo preso gol subito e perciò la partita è cambiata e da quel  punto di vista e soprattutto da quello tattico che gli altri potevano andare più velocemente in avanti attaccandoci alle spalle. La squadra comunque ha dato tutto quello che aveva anche se non ha giocato una buona  partita, ma dal punto di vista dell’impegno e della concentrazione  non posso dire niente ai ragazzi, come sempre, perché la voglia di fare risultato c’è stata anche nella gara di Verona con il Chievo“.

Sulle tre sconfitte dopo la sosta: “Dopo la sosta pensavo che avremmo potuto fare un campionato diverso, invece i risultati ci dicono che questo non è possibile e che dobbiamo tenere la categoria e già da domani è una partita importante per poterla raggiungere. È ovvio che le tre sconfitte sono diverse una dall’altra perché con il Lecce avremmo meritato molto di più a livello di occasioni create e di prestazione“.

Riguardo alla partita con il Cosenza: “Dobbiamo cercare di fare la nostra partita con intensità e dovremo cercare di sbagliare il meno possibile dal punto di vista sia mentale che tattico e tecnico, perché queste sono le armi di cui dispone la nostra squadra“.

Sulle prossime gare che il Pisa dovrà affrontare, D’Angelo da la sua “ricetta: “Dovremo affrontare tutte le partite che ci restano mettendo in campo il massimo delle possibilità che abbiamo, questa è la strada da percorrere da parte nostra“.

Sul finale di campionato: “È un torneo particolare perché tutte le squadre hanno avuto problematiche emergenziali dovute a questa terribile malattia, perciò dovremo attenerci a quello che decideranno i presidenti e la Lega. Noi intanto dobbiamo pensare a giocare“.

Sul momento della squadra: “Dobbiamo pensare in maniera forte a giocare bene, con grande determinazione come abbiamo sempre fatto, perché potrebbe passare il messaggio che la squadra, viste le ultime prestazioni, soprattutto quelle esterne di Pescara e Verona, non sia più quella di prima dal punto di vista motivazionale, perché invece questo non è reale, la squadra è vogliosa di fare bene a cominciare da domani e vogliamo dimostrarlo ai nostri tifosi“. 

By