Luca D’Angelo: “Reggina squadra forte ed esperta. Voci su Lucca? Non penso possano togliere concentrazione alla squadra”

PISA – Il tecnico nerazzurro Luca D’Angelo ha parlato alla vigilia della gara fra Pisa e Reggina in programma all’Arena Anconetani domani sabato 2 ottobre alle ore 16,15.

di Maurizio Ficeli

Come arriva il Pisa alla gara con la Reggina. “La squadra si è allenata bene per tutta la settimana, abbiamo voglia di giocare questa partita e cercare di vincerla, sappiamo che non sarà semplice però abbiamo un buon trend, la squadra sta bene a livello fisico e mentale, vogliamo giocarla per portare a casa il risultato“.

Condizioni di Quaini, Berra e Siega. “Sono infortunati, Siega rientrerà verso metà o fine ottobre, mentre Quaini rientrerà dopo la sosta e Berra è da valutare“.

Approccio mentale. “Noi quando andiamo in campo siamo preoccupati dell’avversario per il calcio che può mettere in atto, non per la situazione che ha all’interno, perciò pensiamo solo a giocare al meglio la gara“.

Voci su Lorenzo Lucca e concentrazione. “Sulla squadra non penso che possa togliere concentrazione perché più che altro i riflettori sono su Lorenzo Lucca, c’è quel rischio, ma è un ragazzo molto equilibrato. Il rischio può esserci perché parliamo di un ragazzo di 20 anni, però la società ed i compagni di squadra, l’entourage, la famiglia riescano ad aiutarlo ed a tenerlo nella giusta considerazione“.

Impiego di Yonatan Cohen in casa e in trasferta. “È a disposizione, può subentrare come giocare fin dall’inizio, come tutti i convocati, non c’è un particolare discorso se si gioca in casa od in trasferta“.

La Reggina. “È una squadra forte ed esperta, servirà una grande partita dal punto di vista tecnico e tattico, pii l’intensità ed il carattere potranno essere le nostre armi migliori“.

La sosta. “C’è, lo sappiamo, e noi dobbiamo dare il massimo domani e poi ci riposeremo e penseremo alla prossima gara con il Crotone“.

Risultato sbloccato ad inizio gara in 4 incontri su 6. “Cerchiamo sempre di fare la partita dall’inizio, in questo momento ci capita di andare in vantaggio subito, eccetto a Vicenza dove siamo andati sotto, ma l’importante è che la squadra abbia un rendimento buono, se non grandioso, per tutta la partita“.

Introduzione del Var. “È uno strumento spettacolare perché soprattutto sulla questione off side è importante e per l’arbitro ed i suoi assistenti è un aiuto in più ed io sono favorevole alla sua introduzione“.

By