Litiga con i genitori e si barrica in casa. Desiste dopo una trattativa di tre ore

CASCINA – Ore di apprensione stamani a Cascina per un uomo di 59 anni, da tempo in cura al centro di igiene mentale, che dopo avere litigato con i genitori si era asserragliato nella sua stanza armato di coltello minacciando di morte chiunque si avvicinasse.

carabinieriDopo circa tre ore di attesa i Carabinieri lo hanno convinto a desistere ed è stato preso in consegna dal personale sanitario che lo ha accompagnato in ospedale. L’allarme è scattato dopo le 9 quando è giunta una segnalazione al 112 da parte dei genitori dell’uomo, che vivono insieme al figlio, perché erano stati minacciati dal congiunto che in seguito a una lite si era barricato nella sua camera brandendo un coltello da cucina e minacciando di ucciderli se avessero tentato di avvicinarlo. Dopo una lunga trattativa l’uomo ha desistito.

Fonte: ANSA

You may also like

By