L’inizio del nuovo anno scolastico: scuole superiori più sicure, 14 progetti per un investimento di 4.2 milioni da parte della Provincia

PISA – Scuole superiori più sicure, moderne e dotate di collegamenti Internet ad alta velocità con l’inizio del nuovo anno scolastico.

20140913-123815.jpg

E’ questo l’obiettivo che la Provincia di Pisa si è posto con interventi per oltre 4,2 milioni di euro avviati tra la primavera e l’estate 2014 e completati (ad eccezione delle ultime rifiniture) in tempo per il suono della prima campanella. Un totale di 14 progetti, che hanno interessato tutto la provincia, a cui si aggiungono numerose manutenzioni edili, idrauliche, elettriche, antincendio, termiche (per 500.000 euro), che hanno riguardato la totalità delle scuole.

“I lavori sono stati concentrati nei mesi estivi per non intralciare le attività didattiche e minimizzare i disagi per gli studenti e il personale della scuola”, spiega l’assessore all’istruzione Miriam Celoni. “Chiaramente gli interventi di maggiore entità non si sono potuti completare nei mesi di giugno-settembre: hanno richiesto un inizio parziale in primavera e un modesto prolungamento a fine settembre-ottobre”.

Questo forte impegno per le scuole superiori, aggiunge il presidente Andrea Pieroni, “è la conferma che per tutto il nostro mandato abbiamo pensato e agito nell’interesse delle famiglie e dei giovani dell’intera provincia, andando a lavorare intensamente per il miglioramento degli istituti ereditati da Comuni e Stato con la legge 23/1996. Tengo a sottolineare che chiudiamo questi 10 anni con un investimento totale nell’edilizia scolastica per oltre 68 milioni di euro ed è decisamente una grande soddisfazione aver contributo fattivamente al miglioramento della sicurezza degli edifici e nel complesso alla qualità dell’offerta didattica superiore. Ulteriore elemento da rimarcare è dato dalla positiva ricaduta dell’ultima tornata di lavori sull’economia del territorio. Così come da tempo sta accadendo, infatti, sono stati realizzati da ditte della provincia di Pisa”.

Vediamo quindi nel dettaglio gli interventi: Quello più rilevante (1.100.000 euro) ha riguardato la rimozione dell’amianto dalle palestre di via Sancasciani a Pisa, con la successiva installazione di nuovo manto in pannelli di alluminio, l’installazione di pannelli fotovoltaici, manutenzione delle facciate e la sostituzione degli infissi. La consegna delle palestre alle scuole avverrà gradualmente, perché i lavori non sono stati completati. Infatti le palestre del Galilei e del Matteotti torneranno ad essere utilizzabili entro la fine di settembre, mentre il prossimo mese quelle del Dini e del Pacinotti.

In autunno si completeranno lavori per oltre 755.000 euro sulla palestra del nuovo IPSIA a Pontedera. Riguardano impianti, pavimentazioni, compartimentazioni per i vigili del fuoco, tracciatura campi, attrezzature sportive, sistemazione spogliatoi.

Al Liceo XXV Aprile di Pondera, 400.000 euro sono stati utilizzati per il rifacimento dell’impermeabilizzazione della copertura e del canale di gronda, la sostituzione dei lucernari, il rifacimento dei giunti di facciata e dei davanzali, il recupero del cemento armato e l’imbiancatura. Oltre a tutti i suddetti lavori in appalto sono stati effettuati lavori aggiuntivi quali tinteggiatura interna di tutto il 2° piano, tinteggiature scale, tinteggiatura facciata dell’edificio rosa (restano piccoli interventi di rifinitura che si completeranno entro la fine di settembre).

L’istituto superiore Pesenti di Cascina è stato oggetto di un intervento di rimozione della copertura in amianto (325.000 € il costo) e di posa in opera di un nuovo manto in elementi metallici, recupero delle facciate. Grazie al ribasso d’asta ed economie aggiuntive si sono potute realizzare tinteggiature interne e della facciata, il rifacimento della copertura e delle facciate del tunnel di collegamento tra i due fabbricati.

Al Cattaneo di San Miniato si è messo mano al risanamento della copertura. Devono essere completati solo piccoli interventi di finiture esterne e sono inoltre previsti ripristini del sistema di smaltimento delle acque e la semina del tappeto erboso (200.000 il costo complessivo).

Sempre a San Miniato, località San Donato, si è provveduto ad adeguare alcuni spazi per nuove aule dove ospitare gli studenti del liceo Falchi. Sono stati realizzati anche alcuni lavori di ridistribuzione interna al liceo Marconi per ricavare nuove aule. Sono stati spesi 220.000 euro, ma finalmente le tre sedi del liceo si sono riunite in un sito unico, con conseguente miglioramento dell’offerta formativa ed ottimizzazione della gestione del personale.

Spostandoci a Volterra, al liceo Carducci si è lavorato sulla sistemazione delle uscite di emergenza, sugli impianti (antincendio, rilevazione, emergenza) e sull’integrazione/sostituzione di estintori e cartellonistica. Al liceo artistico sono stati realizzati: zona filtro scale emergenza, sostituzione vari infissi esterni, lavori edili finalizzati al miglioramento delle vie di esodo, interventi su impianti (antincendio, rilevazione, emergenza), integrazione/sostituzione di estintori e cartelli. In totale per le scuole superiori la spesa è stata di 200.000 euro.

A Pisa, per la piscina del Concetto Marchesi 176.000 euro sono stati destinati ad interventi di adeguamento della struttura al regolamento regionale degli impianti natatori e per il miglioramento degli impianti di trattamento acque e aria. Inoltre 150.000 euro sono stati destinati alle ex-cucine di via Sancasciani, da adibire a laboratori scientifici a servizio di tutte le scuole di ogni ordine e grado, con interventi di manutenzione straordinaria riguardanti la bonifica della copertura, l’installazione di una nuova copertura in pannello sandwich, la manutenzione delle facciate e degli infissi, il rifacimento della pavimentazione e dei servizi igienici. Questo intervento è il frutto della proficua collaborazione tra Servizio scuola e Servizio formazione e lavoro, con la partecipazione attiva della Scuola Edile di Pisa. Infatti circa 100.000 euro sono provenienti da un bando di finanziamento europeo aggiudicato alla Scuola Edile per la formazione e la riqualificazione dei lavoratori disoccupati o cassintegrati; e gli ulteriori 50.000 euro riguardano fondi della Provincia.

All’Itcg Fermi di Pontedera si sono resi necessari lavori urgenti di ripristino delle condizioni igieniche (120.000 euro). Le piogge di agosto hanno infatti completamente allagato il piano seminterrato della scuola, provocando enormi danni alle murature e alle pavimentazioni. Si sono eseguiti lavori d’urgenza subito dopo ferragosto e nel periodo successivo, ma non si possono completare ancora le tinteggiature perché l’intonaco risulta non ancora asciutto. Per circa 15 giorni la scuola avrà quindi dei disagi perché dovrà eseguire turnazioni per 12 classi all’interno dei propri spazi a disposizione.

Per il Liceo Artistico Russoli (105.000 euro) è stato allestito il laboratorio di modellistica a Pisa e si sta adeguando il laboratorio di falegnameria a Cascina (impianti, arredi, attrezzature informatiche e software). Queste risorse derivano da un bando europeo e il progetto è frutto della collaborazione con la scuola e il servizio Politiche Comunitarie della Provincia.

Nell’ottica del risparmio energetico, per il Liceo Pesenti e il Liceo Artistico di Cascina sono in corso i lavori di rinnovamento e riqualificazione delle centrali termine (98.000 euro). Questo intervento, insieme al rifacimento delle coperture, comporteranno un significativo abbattimento dei consumi.

Infine, con una spesa di 60.000 euro è stata realizzato il nuovo laboratorio di chimica/fisica per il nuovo IPSIA (Fornitura di arredi e attrezzature speciali, collegamento agli impianti elettrici, idraulici e tecnologici).

You may also like

By