Legambiente attacca Filippeschi: “Dati non esatti sul verde in città”

PISA – Dati non esatti sul verde in città sui manifesti elettorali del Sindaco Marco Filippeschi. Questo in sintesi il pensiero di Legambiente Pisa che attacca il primo cittadino di Pisa.
Pisa avrebbe il primato del verde tra tutte le città italiane in base a quanto risulta dal Rapporto sull’Ecosistema Urbano 2013 pubblicato da Legambiente in collaborazione con Il Sole 24 Ore. E’ la stessa associazione ambientalista a presentare alcune precisazioni.

“Legambiente Pisa ricorda che il Rapporto si basa sui dati forniti dalle amministrazioni e precisa che, purtroppo, l’affermazione non corrisponde a verità – sottolinea – essendo l’associazione pubblicamente indicata come fonte dell’informazione, vuole precisare cosa dicono veramente i dati”.

“Il primato – esordisce Legambiente Pisa – riguarda le aree verdi comprese nel territorio comunale e Pisa primeggia di gran lunga per la presenza di una consistente porzione del parco regionale di Migliarino – San Rossore – Massaciuccoli. È questo un prezioso patrimonio ereditato dalla lungimiranza degli amministratori di circa quaranta anni fa. Diversa la situazione del verde fruibile in città, quello che i cittadini possono vedere e godere tutti i giorni. Qui i dati non sono lusinghieri: 5,80 mq per ogni abitante, 31ª città tra i 44 capoluoghi di provincia confrontabili per dimensioni”.

 “Bene fanno le parti politiche – conclude Legambiente – in vista delle prossime elezioni a individuare nel tema del verde uno dei punti centrali per gli impegni della prossima amministrazione  ma questi sono i dati e su questi si deve ragionare”.

You may also like

By