L’azienda pisana PharmaNutra nel mese di maggio supera le proiezioni di crescita

PISAPharmaNutra S.p.A., azienda specializzata nel settore dei
complementi nutrizionali a base di minerali e dei dispositivi medici per muscoli e articolazioni nel mese di maggio i dati commerciali hanno confermato e superato le proiezioni di crescita.

L’azienda, infatti, ha registrato la migliore performance nella storia del Gruppo in termini di vendite mensili sul
mercato Italia, ordini diretti e grossisti (sell-in), per un totale di 305.294 pezzi venduti, con un incremento
del +36% rispetto al mese di maggio 2020, che porta quindi la crescita cumulata a volume dei primi cinque mesi al +15%.

Questi risultati confermano quanto già anticipato nel comunicato stampa del 3 maggio u.s., in cui venivano
riportati i significativi risultati di sell-out registrati sul canale ordini diretti e IMS (dati di mercato espressi in unità – numeri di confezioni vendute – forniti dal provider IQVIA), quali la crescita a volume nel mese di marzo (+11,2%) e il forte incremento delle vendite dei primi quattro mesi del 2021 (+ 11%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

È il secondo mese consecutivo in cui registriamo numeri in forte crescita. Ciò testimonia la capacità, in uno scenario tanto complesso quanto pragmatico, di coniugare una visione strategica di lungo periodo con una spiccata proattività della nostra rete commerciale, commenta Roberto Lacorte, co-fondatore e CEO di PharmaNutra S.p.A. Guardiamo con fiducia ai prossimi periodi in cui continueremo ad agire in ottica di costante miglioramento di performance con nuove azioni energiche ed innovative, ma anche rafforzando quanto giorno dopo giorno abbiamo costruito grazie ad un team unico e ad una presenza sul territorio nazionale sempre più capillare. La crescita della nostra azienda, oltre a contare sullo sviluppo organico, si baserà anche su operazioni di acquisizione o business combination, grazie ad uno sviluppo nel tempo che ci ha portati ad avere le capacità organizzative e finanziarie per affrontare queste operazioni tipiche di un’azienda evoluta”.

By