L’avversario di Coppa: il Bassano Virtus 55 Soccer Team

PISA – Andiamo a conoscere un pò piùà da vicino l’avversario che il Pisa affronterà nel gironcino della Coppa Italia Lega Pro: il Bassano Virtus 55 Soccer Team.

Il Bassano Virtus 55 Soccer Team, milita in Seconda Divisione ed è attualmente al quarto posto in coabitazione con l’Alessandria a quota 24 punti e a cinque lunghezze dalla capolista Pro Patria Aurora che andrà a sfidare proprio domenica prossima 9 dicembre. La squadra giallo-rossa gioca le sue gare interne al “Rino Mercante” di Bassano del Grappa. Il presidente della società è Stefano Rosso, ma la squadra è di proprietà dell’imprenditore dell’abbigliamento Enzo Rosso.

I numeri. La squadra di mister Rastelli ha ottenuto 13 dei 24 punti in casa, con undici gol all’attivo e sette al passivo. In totale sono state sette le vittorie sin qui in campionato, tre i pareggi e quattro le sconfitte (due interne), L’ultima proprio domenica in casa contro il Savona per 2-1. I capocannonieri della squadra sono Berrettoni e Correa con tre reti ciascuna. A quota due Bertoli. Furlan, Stevanin e Carteri sono fermi a quota uno. Nel Bassano Virtus milita l’ex nerazzurro Nicola Bizzotto.

Un pò di storia. Fondata nel 1920, nei primi anni la squadra disputa i campionati regionali, ma già nel 1933 raggiunge il suo massimo livello con la promozione in Prima Divisione (terza categoria del calcio nazionale, come l’attuale categoria della Lega Pro), sotto il nome di Smalterie Bassano in quanto club di dopolavoro operaio. Partecipa per due stagioni consecutive alla Prima Divisione giungendo undicesima nel 1935, ma la squadra viene retrocessa per riforma dei campionati e sciolta per essere ricreata secondo i canoni fascisti. Come associazione fascista il Bassano non riesce neppure a partecipare a due dei cinque campionati regionali degli anni successivi. Risale nell’allargata Serie C solo nel 1941, giocando due stagioni prima dell’interruzione dei campionati per motivi bellici. Nel 1944, in piena guerra, il Bassano riesce comunque ad organizzarsi per partecipare al Campionato Alta Italia dove affronta i principali club della regione tra cui Venezia, Padova e Treviso, chiudendo al quarto posto il suo girone regionale subito dopo queste squadre. Nel dopoguerra il Bassano naviga tra la Serie D e la Prima categoria Veneta. Nel 1967 il club assume l’attuale denominazione di Bassano Virtus unendosi con la società del Centro Giovanile (la A.C. Virtus, appunto) ed utilizzando per alcuni anni lo Stadio Giusti in centro città. Fino alla fine dello scorso secolo il Bassano Virtus milita con alterne fortune tra il massimo campionato regionale, l’Eccellenza, e il quinto campionato nazionale italiano, la Serie D. Nella stagione 2004-05 è arrivato il primo successo per la società, che si è aggiudicata lo Scudetto Dilettanti, mentre nel 2007-08 ha vinto la Coppa Italia Lega Pro, battendo in finale il Benevento. Sempre nel 2008 ha perso i play-off in finale contro il Calcio Portogruaro-Summaga. Nella stagione 2008-2009 arriva ai play-off e in casa pareggia 1-1 contro il Giulianova Calcio, mentre fuori casa viene condannato dopo aver perso 1-0. Nel 2009-2010 in Lega Pro Seconda Divisione il Bassano giunge 7°, ma nell’agosto 2010 viene ripescato nella Lega Pro Prima Divisione, a causa dei tanti fallimenti occorsi a numerosi club delle categorie superiori. Il Bassano è così riuscito a risalire in terza serie dopo 70 anni esatti dall’ultima volta che l’aveva disputata, nel 1940. Nel 2012 il Bassano retrocede in Lega Pro Seconda Divisione, pareggiando in casa del Trapani Calcio per 3-3 facendo svanire il sogno della serie B ai sostenitori trapanesi all’ultima giornata di campionato.

By