Lavoratori dei Cantieri Baglietto: cassa integrazione straordinaria a grande rischio

PISA – Rischia seriamente di sfumare il rinnovo per il 2014 della cassa integrazione straordinaria per i lavoratori dei Cantieri di Pisa, l’azienda nautica di proprietà del gruppo Baglietto in liquidazione.

Lo denunciano i dipendenti pisani e la Cgil in un ordine del giorno approvato all’unanimità oggi al termine di un’assemblea nel corso della quale sono state lanciate accuse nei confronti del liquidatore, Federico Galantini. “Siamo molto preoccupati e scettici – dice il segretario provinciale della Cgil di Pisa, Gianfranco Francese – che Galantini possa compiere gli adempimenti necessari per la richiesta di Cigs per riorganizzazione aziendale in dieci giorni, quando gli stessi adempimenti, sebbene richiesti dal Governo, non sono stati fatti in quasi un anno”. Nei giorni scorsi Pisanews.net aveva intervistato Oreste dell’Amico uno dei lavoratori interessati che aveva posto il problema chiedendo aiuto alle istituzioni.

cantieri pisa

Nell’odg approvato dai lavoratori, che da oltre tre anni e mezzo si sono autoproclamati in assemblea permanente all’interno dello stabilimento (compiendo anche vigilanze notturne a turno) a difesa del proprio lavoro, “intimano a Galantini di non continuare a fuggire dal confronto nelle sedi istituzionali preposte con le autorità competenti e con le rappresentanze aziendali legittimamente titolate”. Il liquidatore, secondo quanto riferito oggi, nelle scorse settimane esattamente il 24 ottobre, avrebbe declinato un invito alla prefettura di Pisa per discutere della vertenza adducendo precedenti impegni e ha incontrato nel suo studio di Sarzana (La Spezia) alcuni dipendenti pisani spiegando loro di non volere “più confrontarsi con le rsu e il sindacato”.

Sui lavoratori e sulla situazione che si è venuta a creare si è espresso anche il Sindaco Marco Filipepschi. Subito dopo avere ricevuto l’ordine del giorno approvato dai lavoratori mi sono messo in contatto con il viceprefetto Valerio Massimo Romeo e, insieme, abbiamo condiviso l’idea di convocare una riunione istituzionale già la prossima settimana con i rappresentanti dei lavoratori e il liquidatore Federico Galantini”. Lo afferma in una nota il sindaco Marco Filippeschi accogliendo le sollecitazioni sindacali sulla vertenza dei Cantieri di Pisa. “Nei prossimi giorni – ha aggiunto – rimarrò in contatto con sindacati e rsu per condividere, insieme a loro, le forme di mobilitazione più opportune”.

You may also like

By