L’Avellino tra mercato e… primato. Quasi fatta per il difensore Walter Zullo

PISA – Così come il Pisa anche l’Avellino, nuova capolista del girone B è tornata ad allenarsi sul terreno del Partenio Lombardi in vista del big-match del venerdì sera contro il Pisa.

E’ il mercato però a farla da padrone in casa dei “Lupi irpini” che sembrano essersi assicurati le prestazioni del difensore Walter Zullo che appena pochi giorni prima della gara con il Pisa aveva rescisso in modo consensuale il contratto che lo legava al Benevento. La dirigenza irpina dopo aver ingaggiato il portiere Orlandi sembra avere messo a segno un altro colpo importante in vista di un mercato di Gennaio che sembra presentare un piatto molto ricco per i campani che cercano dichiaratamente altri due tasselli a centrocampo e addirittura in attacco ad arricchire di classe il già forte pacchetto offensivo con la coppia gol più prolifica della categoria formata da Castaldo (sette gol) e Biancolino, trentacinque primavere sulle spalle e non sentirle con sei centri all’attivo sin qui. A Pisa inoltre il pacchetto arretrato sarà nuovamente puntellato dal ritorno di Fabbro, difensore arcigno con molta esperienza nella categoria.

La buona forma della squadra e la riconquista del primo posto ha dato entusiasmo alla piazza dopo le parole del tecnico ed ex giocatore della Lucchese Rastelli, ma non ha affatto placato l’amarezza del presidente Walter Taccone non proprio soddisfatto della cornice di pubblico al Partenio: “Il pubblico di Avellino, e naturalmente non mi riferisco a quello che viene allo stadio, non merita questa società, fatta di uomini che fanno grandi sacrifici per portare avanti la squadra e meriterebbero di avere una cornice più degna. Quella benedetta curva forse riusciremo a vederla piena quando andremo in Serie B, ma sarà inutile e comunque antipatico. Non voglio anticipare i tempi, ma sul carro dei vincitori non salirà nessuno, saliranno solo quelli che ci hanno sempre seguito e sostenuto“.

By