L’Angolo della Poesia. “Battuta la Reggina per rimanere Regina”

PISA – Il Pisa vince la sua quinta gara su cinque incontri all’Arena Garibaldi e scatena la vena poetica del nostro Sandro Cartei. Versi tutti a tinte nerazzurre accompagnati da un titolo a cui ha collaborato l’amico Felice Foresta.

BATTUTA LA “REGGINA”, PER RIMANERE “REGINA”

Dopo il diluvio di Parma, oggi c’era il sole all’Arena
Aspettiamo impazienti, che la nostra “casa”, torni piena
Arriva la Reggina di Aglietti, che nel 2016 si era un po’ “lamentato”
Ma credo che a fare “docce fredde”, ormai, ci sia abituato

Solito film, un film bello, un film d’avventura, un film affascinante
Il killer scende a destra, scarica a Biri, che mette una palla tesa ed invitante
La Reggina è già in tilt, come Cionek, che deposita la palla alle spalle del suo portiere
Al sesto minuto il Pisa, all’avversario, ha già dimostrato il suo potere

Gli ospiti reagiscono, Nicolas fa miracoli, e la nostra porta rimane intatta
Ma occhio alla Reggina, si è dimostrata squadra compatta
Nel secondo tempo il Cigno spiega le ali, e guadagna un rigore da gran giocatore
Va sul dischetto e lo trasforma, e del film, diventa il principale attore
Reggina in dieci, espulsione di Micai, che da solo, si è cercato guai
Nel finale anche il palo di Beruatto, palla fuori, sembrava un gol già fatto

Continuiamo a volare, come il nostro Cigno, che sembra baciato da luce divina
Abbiam battutto anche la “REGGINA” e del campionato, il Pisa, rimane “REGINA”

By