L’Accademia d’Arte di Pisa compie 43 anni

PISA – Quarantatre anni fa, proprio nel giugno del 1978, nasceva l’Accademia d’Arte di Pisa, scuola di Disegno, Pittura, Modellazione in Creta e Cartapesta.

Fin dai primi anni della mia attività didattica/artistica pensai di creare ciclicamente una lezione di particolare esercizio, facendo posare a turno gli stessi allievi della scuola, in modo da poter utilizzare come fattori positivi e preziosi, le diversità tra i modelli“, racconta Bruno Pollacci direttore dell’Accademia d’Arte di Pisa

Le varianti erano offerte dalla diversità tra i sessi, la diversità anatomica, la struttura varia di occhi, nasi, bocche, zigomi, menti, fronti, capigliature (o assenza di quest’ultime), la diversità di età, e la diversità espressiva. Tutte opportunità che con un’unica modella (o modello) non c’erano. La tipologia di esercizio si rivelò subito strategicamente vincente per insegnare l’Anatomia Umana, ed anch’io, spesso, mi sentivo stimolato nel ritagliarmi qualche minuto per realizzare un ritratto a schizzo velocissimo delle mie allieve e dei miei allievi durante le tre ore di lezione“.

Nella foto sopra schizzi veloci di allieve/i degli anni ’80, dal vivo, durante le lezioni di figura umana dal vero, realizzato con la tecnica del pastello secco acquerellato.

By