La terra trema in Garfagnana. Scosse anche a Pisa, ma nessuna consuguenza

PISA – Ad un anno di distanza (era il 25 gennaio 2012) il sisma colpisce ancora. Lo scorso anno ne  fu vittima l’Emilia, quest’anno la Garfagnana. Per fortuna però non si sono registrate danni a pesone e a cose, ma il centro di geofisica avverte che seguiranno altre scosse di assestamento.

La Garfagnana è una zona ad alto rischio sismico ed è già stata colpita dal terremoto. Andiamo a fare il punto su cosa è accaduto. La terra ha tremato alle 15,48. L’epicentro del sisma di magnitudo di 4,8 è in Garfagnana, ad una profondità di circa 15 km. Le località più vicine all’epicentro sono Castiglione Garfagnana, Villa Collemandina, Pieve Fosciana e Fosciandora. Il terremoto è avvenuto in una zona montuosa, nel versante toscano dell’Appennino, “una zona nella quale sono avvenuti terremoti storici importanti” osserva il direttore del Centro nazionale terremoti dell’Ingv, Alessandro Amato. L’ultimo grande terremoto avvenuto in quest’area risale al 7 settembre 1920, con una magnitudo stimata di 6,5.

Niente danni, per fortuna!. Nessun danno a persone e cose ma tanta paura.  Questo il risultato del sopralluogo delle 17.30 del responsabile della Protezione Civile regionale della Regione Toscana che ha sorvolato le zone dell’epicentro con un elicottero della Polizia di Stato. La Sala operativa della Protezione Civile è allertata e sta monitorando la situazione, in contatto con tutte le province toscane.Nella zona colpita ci sono state tuttavia interruzioni di energia elettrica e delle comunicazioni telefoniche.

Chiusa la linea ferroviaria Lucca-Aulla. In seguito al terremoto è stata chiusa, per verifiche precauzionali, la linea ferroviaria Lucca-Aulla. Circa 120 passeggeri che si trovavano su un treno in transito sono stati trasferiti con bus. Lo ha fatto sapere il presidente della Provincia di Lucca Stefano Baccelli. Rfi ha poi spiegato che la linea rimarrà chiusa fino al termine dei controlli, disposti solo in via precauzionale. E’ stato istituito un servizio sostitutivo di trasporto con bus.

Situazione a Pisa. Decine le richieste di informazioni giunte ai centralini di Vigili del Fuoco e Protezione Civile. Molto lo spavento tra la popolazione, subito uscita in strada dopo la scossa. Non è stato registrato alcun danno. Anche la situazione dei monumenti di Pisa e della Torre Pendente è sotto controllo.

Molte le città colpite. La scossa è stata avvertita in molte parti del Centro-Nord, in Emilia, a Milano e anche in Veneto. La terra ha tremato nettamente a Lucca, dove diverse persone sono scese per strada. Avvertita anche a Massa Carrara e in tutta la Versilia. In modo minore, anche nella zona sud della regione, a Siena e Arezzo. A Firenze, dove era in corso una lezione del ministro Elsa Fornero ad un master, l’incontro è stato sospeso per qualche attimo, ma senza che i partecipanti uscissero dall’aula.

You may also like

By