La politica scende in campo per il girone C della Lega Pro

PISA – Nonostante le polemiche di molti, Piero Braglia in testa, che dopo la gara di Pistoia, ha tuonato contro la politica all’interno del calcio, sembra proprio che il Ministero degli Interni presieduto da Angelino Alfano, possa modificare, come da richiesta di Claudio Lotito, il girone C della Lega Pro. viminale

Sembra infatti che ci sarà un intervento governativo che stravolgerà totalmente le decisione dell’assemblea di Lega Pro di lunedi pomeriggio sulla composizione dei gironi. Il girone C sembra che subirà delle modifiche. Non è da escludere quindi che Salernitana, Paganese e Lupa Roma saranno inserite nel girone B “per motivi di ordine pubblico”, mentre Teramo, L’Aquila e una squadra ancora da stabilire scenderanno nel girone meridionale.

La foto è tratta dal sito del Ministero degli Interni (www.interno.gov.it)

 

By