Insieme per trovare Roberta Ragusa. Domani parte la maxi-battuta

PISA – Scatterà domani alle 8.30 la maxibattuta di ricerche del corpo di Roberta Ragusa, l’imprenditrice pisana scomparsa dalla sua casa di Gello di San Giuliano Terme la notte tra il 13 e il 14 agosto di un anno fa.

Gli inquirenti ormai sono convinti che sia stata uccisa dal marito Antonio Logli, unico indagato in stato di libertà per omicidio volontario e occultamento di cadavere. Domani saranno impiegati centinaia di carabinieri, poliziotti, militari e volontari per rastrellare interamente la provincia di Pisa.Le ricerche partiranno ovunque in maniera pressoché simultanea e in ogni territorio saranno coordinate dai comandanti delle singole stazioni dei carabinieri. L’attenzione principale si concentrerà ovviamente nella zona di San Giuliano Terme dove opererà il battaglione dei carabinieri sotto il coordinamento diretto degli ufficiali che stanno investigando sul caso. Molta attenzione sarà dedicata anche ai territori limitrofi della provincia di Lucca. Per una settimana proseguiranno i rastrellamenti anche con l’ausilio delle associazioni venatorie e della protezione civile, alla ricerca di un corpo o di quel che resta, ma anche di altri indizi utili alle indagini. Per martedì prossimo è già programmata una battuta di ricerche con l’impiego dei sommozzatori nel lago di Massaciuccoli a Torre del Lago, in provincia di Lucca.

Fonte: Ansa

You may also like

By